Home Senza categoria Ricostruita Springfield, la città dei Simpson!

Ricostruita Springfield, la città dei Simpson!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:06

simpsonGli sgabelli in fila al bancone di Boe per prendere il Flaming, cocktail “incendiario”, o la più classica Duff. Poi, la centrale nucleare, il Krusty Burger per mangiare un panino, la pizzeria Luigi e Lard Lad, dove ci si ferma a prendere ciambelle. Anche il donut rosa di Homer. L’ultimo trend in materia di parchi divertimento si mette in mostra all’Universal Resort di Orlando e porta la griffe dei Simpson. Di indirizzo in indirizzo, infatti, è stata ricostruita Springfield, dove è ambientata la serie. Lungi dall’essere chiamati a giocare, qui i fan possono vivere la vita quotidiana della cittadina, secondo ritmi e gusti dei personaggi animati, da Homer a Telespalla Bob. Il divertimento cambia forma e i parchi si adattano. Se prima per il visitatore era importante vivere con i suoi eroi, ora è vivere come loro. Lo sfondo prediletto è quello animato, dove ognuno può essere ciò che vuole. Realmente. Gli Universal Studios di Hollywood per il 2014 hanno annunciato un’area tematica dedicata al film animato “Cattivissimo me”. Disneyland Paris punta sulla cucina per creare entro il prossimo anno una miniland dedicata al “piccolo chef”: il topo Ratatouille avrà una dark ride – la prima del parco – in cui ci si muoverà su carrellini, senza rotaie, e con occhiali per proiezioni in 3d, fondamentali per calarsi nella dimensione cartone.
Punta sul 4d il TusenFryd, a Oslo, anche qui una dark ride, stavolta dedicata al martello di Thor. In Italia vince Madagascar: l’ultimo capitolo della saga diventa un live ed è l’attrazione dell’estate. La linea è tracciata. Il fantastico non serve più come via di fuga dal reale ma come concreta alternativa di vita, magari solo per poche ore. Atmosfere fantascientifiche al Futurescope, a nord di Poitiers, che citando le tante serie ambientate nel futuro ha inaugurato il primo AeroBar, che consente di prendersi un drink tra le nuvole, a trentacinque metri di altezza. Per “partire” si passa in aeroporto. Obiettivo, conquistare il cielo.
Ancora più avveniristiche le avventure che si potranno vivere nel parco dedicato agli eroi Marvel che la Disney realizzerà a Parigi entro il 2020. Alle attrazioni tradizionali se ne aggiungeranno alcune per provare i superpoteri. Intanto, nel 2015, in Spagna, Alhama de Murcia, aprirà il Paramount Park con un centro dedicato al Lifestyle – vero e proprio monumento alla nuova era del divertimento – attorno al quale si svilupperanno cinque aree a tema cinematografico, dal Paseo Paramount, all’Adventure City, con Mission Impossible in 4d, dall’area western a quella fantasy, con Harry Potter, per poi arrivare a Tomorrowland. In Italia, Etnaland si fa in tre, aggiungendo al parco acquatico e a quello preistorico un’area tematica per avventure su misura del proprio immaginario. Da “animare” con fantasia.

Fonte: (Leggo.it)