Home Cinema In sala, il ritorno del mitico Richard Gere!

In sala, il ritorno del mitico Richard Gere!

La frode
La frode

Il film in uscita in questo weekend sono 7, con una scelta abbastanza variegata e tra tutti spicca  “La frode” (Nicholas Jarecki). Pellicola drammatica che segna il ritorno in sala del mitico Richard Gere e annovera nel cast inteerpreti dal calibro di Susan Sarandon e Tim Roth e l’emergente Brit Marling. E’ la storia di un grande magnate della finanza, alle prese con una vicenda extraconiugale,  che si trova al centro di un’inchiesta giudiziaria e cerca di vendere il suo impero prima che le sue frodi vengano scoperte. Un’altra uscita interessante è l’opera realizzata da Edoardo Leo, “Buongiorno papà”, che ha come protagonista Raoul Bova, ragazzo single e spensierato che a un certo punto della vita si vede piombare in casa una ragazzina di 17 anni che sostiene di essere sua figlia. Ritorna l’horror con “Sinister” (Scott Derrickson), con Ethan Hawke come interprete principale. E’ il racconto di uno scrittore alle prese con l’investigazione su una tragedia famigliare, che si trova suo malgrado coinvolto in una spirale di inqiuetudine e terrore che coinvolgerà lui e i suoi cari. Il thriller della settimana è “Dead Man Down” (Niels Arden Oplev), con Colin Farrell e Noomi Rapace, gangster movie dove s’intrecciano affari, scalate di carriera, ricatti, amori e sapore di vendetta. La regista francese Lorraine Lévy con “Il figlio dell’altra” porta sullo schermo l’incontro-scontro tra due culture diverse (Israele e Palestina), dove al centro di tutto c’è uno scambio involontario di figli  al momento della nascita. Quando si vengono a scoprire le loro vere identità si generano subito degli scompigli, ma successivamente inducono le due famiglie a interrogarsi  sulla possibile convivenza tra i due popoli. “La scelta di Barbara” (Christian Petzold) è un opera drammatica (Orso d’Argento al Festival di Berlino) ambientata nella Germania del 1980, con il paese ancora diviso tra Est e Ovest. La dottoressa Barbara (interpretata dall’algida Nina Hoss),  viene trasferita da Berlino in un ospedale di campagna per impedire il  tentativo di raggiungere il suo fidanzato dall’altra parte della cortina di ferro. La scelta che dovrà compiere sarà quella se perseguire il suo intento di ricongiungersi con il suo amore o soprassedere, lusingata dalle attenzioni del primario della clinica in cui lavora. Ultima uscita la commedia “W Zappatore” (Massimiliano Maci Verdesca), che segna il ritorno sul grande schermo dell’indimenticata Musa di Federico Fellini, l’80enne Sandra Milo.

Diego Pedullà