Home Senza categoria Maria De Filippi finisce in tribunale con una dura accusa, ma….

Maria De Filippi finisce in tribunale con una dura accusa, ma….

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:19

Maria De Filippi finisce in tribunale per colpa di un suo noto programma televisivo! Ora vi spieghiamo meglio le accuse che le sono state fatte.

Secondo quanto riporta Il Fatto Quotidiano, il programma Amici di Maria De Filippi potrebbe essere stato realizzato rubando l’idea da Kamel, una casa di produzione di Roberto Quagliano.
Sia Maria De Filippi, che Maurizio Costanzo e Giorgio Gori, sono stati chiamati in causa, visto che il programma Amici è di proprietà di Fascino s.r.l (quindi di loro proprietà).
Ecco quanto riporta Il Fatto Quoditiano: «La Kamel aveva già sperimentato un programma reality e poi, siamo nel ’98, propone a Gori La Scuola in diretta: una gara fra dieci alunni che si esibiscono e vengono giudicati dal pubblico. Ricorda Quagliano: “Dopo aver realizzato la serie nelle scuole, che raggiunse ascolti superiori al 13 per cento di share, rimasi in contatto con il dirigente di massimo livello delle reti Mediaset, Giorgio Gori, con il reciproco intento di riprendere la serie nelle scuole per svilupparla nella direzione, che proprio allora si stava affermando all’estero, del reality show”».
Maria De Filippi ha replicato alle accuse, inviando una lettera in cui spiega che le accuse siano state rigettate dalla sentenza di primo grado in giudizio: “DIRITTO DI REPLICA Con riferimento alla vertenza indicata in oggetto, promossa dal Sig. Roberto Quagliano – personalmente nonché nella qualità di amministratore della Società Kamel Film Sas – contro la Sig.ra Maria De Filippi e la Fascino Produzione Gestione Teatro S.r.l nonché contro la RTI Reti Televisive Italiane S.p.a, si precisa che la causa è stata decisa in primo grado dal Tribunale Civile di Roma, Sezione Specializzata per la Proprietà Industriale ed Intellettuale, in sede Collegiale, il quale ha disposto il rigetto integrale di tutte le domande formulate dal Sig Quagliano e dalla Società da questi rappresentata. Tale Sentenza è stata emessa a seguito di ampia istruttoria nell’ambito della quale l’assunzione di eventuali dichiarazioni da parte della convenuta Sig.ra Maria De Filippi è stata ritenuta dal Giudice Istruttore non rilevante ai fini della decisione. Nel giudizio di secondo grado, attualmente pendente, la Sig.ra Maria De Filippi e la Fascino PGT S.r.l. si sono regolarmente costituite, contestando anche in tale sede gli assunti di parte avversa, in quanto infondati in fatto e in diritto.

 Fonte: CheNotizia.it