Home Cinema In sala: una storia sull’immigrazione, “Alì ha gli occhi azzurri”

In sala: una storia sull’immigrazione, “Alì ha gli occhi azzurri”

Uscirà nelle sale il 15 novembre il film diretto da Claudio Giovannesi e presentato, con successo, al Festival Internazionale del Film di Roma, “Alì ha gli occhi azzurri”. E’ la storia di due adolescenti del litorale romano di Ostia, che prima di andare a scuola decidono di fare una rapina. Tra i due ragazzi il romano Stefano e l’egiziano, ma nato nella Capitale, Nader nasce una forte amicizia. Quest’ultimo si trova a dover fare i conti con le diverse culture di due paesi che sembrano molto lontani. Addirittura dovrà scontrarsi con la  famiglia per conquistare l’amore della sua fidanzata italiana, Brigitte, che non è ben vista dai suoi genitori e per sentirsi più italiano si mette delle lenti a contatto per far diventare i suoi occhi azzurri. Il racconto si svilupperà tra furti, accoltellamenti e fughe, con il ragazzo egiziano alla ricerca di una propria identità, in un paese  dove la differenza culturale risulta di difficile integrazione, ma la forza dell’amore gli darà il coraggio di ribellarsi a uno stato delle cose che non sembra più appartenergli. Una pellicola toccante, con immagini crude, che rappresenta in maniera realistica le difficoltà di un immigrato di emergere in un paese che vorebbe sentire suo e che a volte si vede costretto a compiere delle azioni fuori dall’ordinario. Ottima interpretazione del protagonista Nader Sarhan.

Diego Pedullà