Home News Com’è morto Tony Binarelli? La terribile malattia

Com’è morto Tony Binarelli? La terribile malattia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:06

Un altro lutto colpisce il mondo del piccolo schermo. È morto il celebre mago della tv Tony Binarelli, strappato alla vita da una terribile malattia: ecco quali sono state le cause del suo decesso.

Il mondo della televisione piange la morte dello storico illusionista, uno dei più grandi protagonisti degli anni ’90, capace di attirare l’attenzione davanti alla schermo di grandi e piccini. Una carriera che lo ha portato a lavorare con i più importanti volti della tv. Le cause della sua morte sono da rimandare ad una lunga malattia che non gli ha dato scampo.

tony binarelli
fonte foto: Twitter

Il mondo della tv e dello spettacolo è devastata dalla scomparsa di Tony Binarelli, il mago celebre del piccolo schermo che negli anni si è sempre distinto per le sue abilità illusionistiche. Si è spento a Roma, all’età di 81 anni. Coloro che sono cresciuti negli anni ’90, in tantissimi ricorderanno sicuramente i suoi show e trucchetti di magia.

È stato il volto di trasmissioni celebri, dove spesso veniva invitato da Corrado, Pippo Baudo e Mike Bongiorno. Il mago si è spento all’improvviso all’ospedale Pertini di Roma, dove era ricoverato da qualche tempo, in seguito a una lunga malattia. Di questa aveva parlato proprio un anno fa, rivelando quali erano le sue paure.

Tony Binarelli malattia: ecco come è morto il mago

Il panorama dello spettacolo è stato colpito ancora una volta da un lutto importante, visto che questa volta si tratta di uno dei volti più celebri della tv, capace di lasciare un marchio di fabbrica alle tante trasmissioni a cui aveva partecipato come illusionista. Tony Binarelli si è spento all’ospedale romano dove era stato ricoverato in seguito all’aggravarsi delle sue condizioni di salute.

All’incirca un anno fa aveva parlato della malattia in un’intervista rilasciata a FanPage. L’illusionista aveva confessato di temere la malattia. “Arrivare a non capire più niente, perdere il proprio spirito. – aveva detto – Ecco, sì, la malattia mi fa paura, aveva aggiunto. Non sappiamo quale fosse, visto che non lo ha mai specificato. Quello che è certo è che se n’è andato dopo una lunga malattia, come è stato reso noto dal comunicato ufficiale.

Non tutti sanno che la passione per la magia è nata quando aveva 13 anni e si ammalò di una brutta e forte bronchite. L’interesse per l’illusionismo non è mai svanito, anche se scelse una strada più classica, diplomandosi in ragioneria e lavorando in una società automobilistica. Ma la passione per l’arte e magia era troppo forte, tanto che decise di mollare tutto ed inseguire il suo sogno.