Home Cinema Eros e Thanatos nel cinema contemporaneo: Polanski, von Trier e Sion Sono,...

Eros e Thanatos nel cinema contemporaneo: Polanski, von Trier e Sion Sono, intervista a Federica Pontari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:03

Federica Pontari ha scritto per Rossini Editore il libro Eros e Thanatos nel cinema contemporaneo: Polanski, von Trier e Sion Sono. L’abbiamo intervistata in esclusiva.

Come nasce l’idea del tuo libro?

L’idea del mio libro nasce dalla curiosità di indagare le pulsioni inconsce fondamentali, opposte ma nello stesso tempo coesistenti.

Qual è il filorosso che collega gli autori citati nell’opera?

Il filo conduttore è la ricerca psicoanalitica sulle pulsioni Eros e thanatos. Se Venere in pelliccia restituisce una pulsione latente e virtuale, Nymphomaniac esplicita le pulsioni nella loro violenza di attualizzazione al fine di sopprimere la virtualità della mancanza. Nei film analizzati avviene una continua attualizzazione e virtualizzazione nel cristallo limpido della pulsione di vita e nel cristallo opaco della pulsione di morte. Da questo punto di vista, com’è riscontrabile nel cinema di Sion Sono, eros e thanatos non sono altro che una stessa energia vitale che si realizza in senso erotico o distruttivo.

Come nasce la tua passione per il cinema?

È nata a 11 anni dalla ricerca di emozioni forti attraverso la visione dei film horror.

A chi è rivolto il libro?

Il libro è rivolto a tutti gli studiosi o agli appassionati di cinema, filosofia e psicoanalisi.

Come sei arrivata ad analizzare un argomento tanto complesso?

Grazie alla passione per il cinema e per la lettura di classici e saggi.