Home News Lutto per il principe Harry: chi è Lady Celia Vestey, “La mia...

Lutto per il principe Harry: chi è Lady Celia Vestey, “La mia seconda mamma”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:58
CONDIVIDI

Lutto tremendo per il principe Harry: è infatti morta Lady Celia Vestey, la “seconda mamma” del reale d’Inghilterra. Ecco chi era.

lady celia vestey
Lady Celia Vestey (Getty Images)

Lutto davvero molto doloroso da accettare per il Principe Harry ed in generale tutta la famiglia reale: si è infatti spenta all’età di 71 anni Lady Celia Vestey, colei che di fatto può essere considerata per lui la sua “seconda mamma”.

Ma chi è questa donna davvero molto importante per la vita del reale d’Inghilterra? E’ stata una persona centrale della sua vita dal momento che, come sappiamo, è stata una delle quattro madrine per lui durante il battesimo del figlio di Carlo e Lady Diana.

La donna, comunque, come riporta il Daily Telegraph, è morta pacificamente anche se non sono state rese note le cause ufficiali della sua salita al cielo.

LEGGI ANCHE -> Maria De Filippi e Sabrina Ferilli, cosa c’è dietro? Nessuno se lo immagina

Principe Harry in lutto: morta la sua “seconda mamma”

Principe Harry a Roma per una partita benefica di polo
Principe Harry a Roma per una partita benefica di polo

E’ stata, Lady Celia Vestey, una donna davvero molto importante non solo dal punto di vista simbolica per il Principe Harry, ma anche per la sua vita dopo il battesimo: è stata, infatti, una delle figure centrali, sempre a lui vicine nonostante le sue scelte non siano state sempre viste di buon occhio dalla sua famiglia.

LEGGI ANCHE -> Meghan Markle e Harry: svelato il restroscena da incubo della foto di famiglia

Ma chi è la donna che  venuta a mancare oggi? Moglie di Lord Samuel vestey, il quale è stato in in carica dal 1999 al 2018 come “Master of the Horse della Royal Household.”

Il lutto che stanno attraversando in queste ore i reali d’Inghilterra è enorme ed in particolar modo il principe Harry sembra essere quello maggiormente colpito dal dolore e dallo sconforto essendo stata per lui un vero e proprio punto di riferimento simbolico -e non solo- della sua vita.