Home Cinema Shining, l’attrice protagonista sta male? Il tragico racconto

Shining, l’attrice protagonista sta male? Il tragico racconto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:24
CONDIVIDI

A distanza di tantissimi anni, le condizioni di salute dell’attrice protagonista di ‘Shining’ sembrano davvero preoccupare.

shelley duvall attrice shining

Il film ‘Shining’ ha senza alcun dubbio fatto la storia del cinema. Lo dimostra il successo avuta dalla pellicola e il fatto che, a distanza di davvero tantissimi anni, se ne continua a parlare. A far discutere e a ricordare alcune cose sono soprattutto i due protagonisti: Jack Nicholson e Shelley Duvall. Ed è proprio su quest’ultima che sono uscite e continuano a uscire voci e indiscrezioni, in primis sul suo stato di salute. Ma che cosa si sa e che cosa è successo?

LEGGI ANCHE -> Doctor Sleep, sequel di Shining, le reazioni della critica

‘Shining’, l’attrice sta male per colpa del film? Tutta la verità

shining

Il tutto è avvenuto un po’ di tempo fa, in un’intervista rilasciata al ‘The Dr. Phil Show’, un talk condotto dallo psicologo Phil McGraw. Ed è infatti qui che Shelley Duvall, la celebre Wendy nel film, è apparsa notevolmente invecchiata e alle prese con evidenti disturbi mentali. Un qualcosa che lei stessa ha ammesso, senza fare troppi giri di parole. Ma a che cosa è legato questo suo stato di salute? I rumors sono davvero delicati e particolari.

LEGGI ANCHE -> Grande attrice italiana è morta, lutto nel mondo del cinema

Infatti, secondo alcuni media, Stanley Kubrick, il regista di ‘Shining’ sarebbe il vero responsabile dei gravi problemi della donna. Infatti pare che proprio lui l’abbia costretta, durante le riprese, a ripetere centinaia di volte delle scene. L’obiettivo infatti sarebbe stato quello di esasperare il suo stato mentale, in modo da renderla più credibile nella sua interpretazione. Non sarebbe comunque il primo caso di attrice ammalatasi sul set. A tal proposito è comunque intervenuta su Twitter la figlia del regista, Vivian Kubrick. Quest’ultima, con un post indirizzato a Dr. Phil, aveva invitato a boicottare lo show, essendo un deprecabile intrattenimento verso un essere umano che viene privato della sua dignità. Insomma, una vicenda davvero delicata.