Home Cinema Il Postino, Massimo Troisi morì prima di vederlo in sala

Il Postino, Massimo Troisi morì prima di vederlo in sala

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:25
CONDIVIDI

Massimo Troisi ha segnato per sempre la storia del nostro cinema e rimane impossibile non ricordare quanto fatto. Tra gli episodi più raccontati c’è quello legato a Il Postino, suo ultimo film.

Massimo Troisi
Massimo Troisi

Sicuramente il film regalò tantissime emozioni al pubblico anche perché l’attore recitò con grandissima volontà. L’artista era prossimo al trapianto di cuore, ma dichiarò di voler finire questo film, a cui teneva molto, con il suo cuore. Non riuscì a vederlo uscire al cinema, perché fu colpito dalla morte. Per molte parti del film in questione fu necessaria una controfigura visto che l’artista non era in grado di sostenere il peso del film.

Leggi anche —> Il ricordo di Troisi

Il Postino, un dolore indimenticabilemassimo troisi

Il Postino dunque rimane un dolore indimenticabile per tantissimi appassionati di cinema, visto che l’attore partenopeo si sforzò tanto arrivando alla morte nel periodo delle riprese. Il film fu diretto da Michael Radford anche se c’era Massimo Troisi dietro la macchina da presa seppur non accreditato. Questi curò la sceneggiatura insieme ad Anna Pavignano, Furio Scarpelli, Giacomo Scarpelli e lo stesso Radford.

Leggi anche —> Come è morto Massimo Troisi?

Nel cast insieme a lui c’era lo straordinario Philippe Noiret che interpretava Pablo Neruda e Maria Grazia Cucinotta nei panni di Beatrice Russo. Nel cast c’erano anche Linda Moretti, Renato Scarpa, Mariano Rigillo, Anna Bonaiuto, Simona Caparrini, Michael Diana e Assunta Stacconi. Il film fu tratto dal romanzo dello scrittore cileno Antonio Skarmeta, “Ardienta Paciencia”.