Home Personaggi Figli Catherine Spaak, chi sono Gabriele e Sabrina? Un legame speciale

Figli Catherine Spaak, chi sono Gabriele e Sabrina? Un legame speciale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:34
CONDIVIDI

Chi sono Gabriele Guidi e Sabrina Capucci, i due figli di Catherine Spaak? Conosciamoli meglio: età, che lavoro fanno oggi e chi sono i due padri.

Catherine Spaak
Catherine Spaak

Catherine Spaak ha avuto due figli nel corso della sua vita che sono diventati davvero molto famosi e sono riusciti a raggiungere il successo nelle rispettive carriere che sono riusciti a costruirsi con le proprie gambe, facendo fruttare il loro immenso talento.

La prima è Sabrina Capucci, nata dal suo grande amore per Fabrizio Capucci con cui si è unita in matrimonio dal 1963 al 1971, mentre il secondo è Gabriele Guidi, nato dal suo amore con Johnny Dorelli. Conosciamoli meglio: ecco tutto quello che sappiamo riguardo a loro.

TI POTREBBE INTERESSARE: Johnny Dorelli ex marito Catherine Spaak: retroscena sulla loro relazione

Gabriele e Sabrina figli Catherine Spaak chi sono? Età, lavoro, padre

Vladimiro Tuselli marito Catherine Spaak
Vladimiro Tuselli marito Catherine Spaak

Sabrina e Gabriele sono i due amatissimi figli di Catherine Spaak che hanno un legame davvero molto profondo con la propria madre. Se, infatti, Sabrina Capucci è diventata una bravissima attrice, seguendo per certi versi le orme della madre, dall’altra parte anche Gabriele Guidi ha seguito questo percorso specializzandosi, però, maggiormente dal punto di vista registico.

TI POTREBBE INTERESSARE: Vladimiro Tusselli marito Catherine Spaak: un amore che ha fatto discutere

Oggi, infatti, proprio il figlio di Jhonny Dorelli è uno dei registi maggiormente di successo ed ha avuto l’opportunità di dirigere tantissimi film di successo con attori davvero straordinari.

Insomma, i due hanno avuto la bravura ed il talento di riuscire a cercare di fare il proprio percorso nel mondo dell’arte, in tutte le sue sfaccettature. Non è mai facile, infatti, per tutti coloro che vengono spesso definiti dei “figli d’arte” riuscire a trovare la propria strada senza sembrare sempre “i figli di…” ma non sono questi i casi, per fortuna. Del resto, il talento paga, nel breve o lungo termine. Sempre.