Home News Kobe Bryant morto: incidente fatale per l’ex cestista Nba

Kobe Bryant morto: incidente fatale per l’ex cestista Nba

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:54

Kobe Bryant uno dei più grandi nomi del Nba è morto a 41 anni, fatale un giro in elicottero nella contea di Los Angeles.

Kobe Bryant morto

A riportare la notizia il sito Tmz, stando a quanto si legge  Bryant si trovava a bordo del su elicottero privato quando si è consumata la strage: insieme a lui a bordo del veivolo altre tre persone oltre a pilota, tutti morti stando alle prime indiscrezioni.

Kobe Bryant morto

Kobe Bryant, l’ex cestista del Nba, è morto schiantandosi con altre quattro persone nella contea di Los Angeles. Solo qualche ora fa erano arrivate le congratulazioni a LeBron James, il n. 23 dei Lakers che o ha superato nella classica per punti segnati in Nba.

Kobe, fine talento e grande sportivo, è stato tra i primi ad augurare il meglio a LeBron che con il suo sorpasso lo ha fatto scendere al quarto posto: “Continua a portare avanti il gioco Lebron, grande rispetto per mio fratello #33644”.

L’incidente fatale

Kobe Bryant morto

Nella giornata di oggi, domenica 26 gennaio, Kobe Bryant e altre tre persone hanno perso la vita in un’incidente in elicottero a Calabasas, in California.

Lo schianto sarebbe avvenuto circa alle 10,00 del mattino e pare che insieme al campione del Nba a bordo ci sarebbe stata anche la moglie Vanessa.

La carriera

Per gli appassionati della lega Nba Bryant è una vera e propria legenda, come ogni bandiera che si rispetti ha indossato per venti anni la stessa maglia: il numero 8 dei Lakersportando a casa due ori olimpici (Pechino 2008 e Londra 2012) e un Campionato Americano 2007.

Il talento gli scorre nel sangue, è figlio dell’ex cestita Joe Bryant e nipote dell’altrettanto grande Chubby Cox.

Tra i più grandi sportivi al mondo la sua carriera è entrata nella storia dello sport professionistico.

Vita privata

La sua vita privata non è stata sempre limpida come nel mondo dello sport, il matrimonio con Serena Laine, celebrato quando aveva 22 anni nel 201, è stato tutt’altro che idilliaco.

A segnare il loro rapporto coniugale l’accusa di stupro nel 2003 e un primo tentativo di divorzio nel 2011 da parte di Serena, stanca dei continui tradimenti.

Nel 2013 è arrivata la pace tra i coniugi e la procedura di divorzio è stata annullata. Dalla loro relazione sono nate quattro figli Natalia Damante (2003), Gianna Maria-Onore (20006), Bianka Bella (2016= e l’ultima nata Capri Kobe.

Il Premio Oscar

La lettera con cui annunciò l’addio al basket nel 2015 divenne un cortometraggio di animazione, Dear Basketball nel 2017 diretto da Glean Keane.

A marzo 2018 il corto vinse il Premio Oscar come miglior cortometraggio d’animazione, rendendo Kobe Briant il primo sportivo a vincere l’ambito premio cinematografico.