Home News Kelly Mason Vite al limite: la seconda paziente a morire durante le...

Kelly Mason Vite al limite: la seconda paziente a morire durante le riprese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:21
CONDIVIDI
La storia di Kelly Mason non può che rimanere impressa nella mente, il suo percorso a Vite al limite è stato stroncato dalla morte a soli 42 anni: ecco la sua storia.
Kelly Mason Vite al limite
Il Dottor Nowzaradan è abituato ad affrontare casi difficili, vite vissute sul filo del rasoglio e storie difficile. Tuttavia alla morte non si è mai preparato e perdere una paziente non è certamente facile, neanche per un medico con l’esperienza del Dottor Now, fortemente colpito dalla morte di Kelly.

Kelly Mason Vite al limite

Kelly Mason ha lasciato il North Carolina per sottoporsi alle cure del dottor Now e prendere parte a Vite al limite. Quando prese la coraggiosa decisione di cambiare vita aveva 42 anni e si portava a dosso 320 kg, oltre 700 libbre.
”Ogni giorno è una tortura” ha raccontato nel video di presentazione, spiegando come il suo problema andasse ben aldilà di un rapporto malsano con il cibo “Non riesco a smettere di mangiare” ha rivelato, spiegando poi “Per me è una sorta di palliativo che uso per cercare di realizzare i miei sogni e risolvere i miei problemi”.
La determinazione di Kelly è stata molto commovente ma oltre al suo peso per lei sono arrivati anche altri problemi: ipertensione, reflusso, problemi di tiroide e diabete.
A più della metà del suo percorso Kelly è riuscita a perdere ben 155 raggiungendo il peso di 174 kg.

La morte

Per Kelly purtroppo il percorso si è interrotto prima del previsto, il suo cuore non ce l’ha fatta ed’è morta a soli 42 anni, lasciando il Dottor Now e il suo staff senza parole.