Home News Luigi Tenco suicidio, le ultime parole non convincono

Luigi Tenco suicidio, le ultime parole non convincono

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:06

Luigi Tenco verrà ricordato nel programma musicale Una Serata Bella…senza fine, com non richiamare alla memoria il suo leggendario suicidio che gettò nel dramma il Festival di Sanremo.

Luigi Tenco suicidio

“Ciao amore ciao” l’ultima canzone di Luigi Tenco, cantata in un Ariston che forse non era ancora pronto.

La sua ultima interpretazione e poi la morte, improvvisa e per certi versi anche sospetta.

Luigi Tenco suicidio

Luigi Tenco verrà ricordato nella puntata in onda oggi di Una serata bella, il programma ideato da Marcella Bella e condotto da Alfonso Singorini e Rosita Celentano.

Tra la notte del 26 e del 27 gennaio 1967 Luigi Tenco dopo essersi esibito sul palco dell’Ariston con “Ciao amore ciao”lascerà il teatro per raggiungere il suo albergo, qui nella sua stanza morirà suicida. Negli anni, le successivi indagini sulla sua morte hanno alimentato dubbi e sospetti in merito a una sorta di cospirazione.

In molti colleghi hanno da sempre dubitato e rifiutato l’ipotesi di un suicidio, tra questi spunta il nome di Gino Paoli.

I sospetti di Gino Paoli

Gino Paoli ricorda che quella triste notte di gennaio fu chiamato immediatamente “Io non ci volevo credere, era fuori da ogni possibilità, non era da lui – ha rivelato il cantautore – non corrispondeva a niente che riguardasse Luigi”.

Il cantante che, dopo la fine della sua storia con Stefania Sandrelli tentò il suicidio ricorda come reagì Tenco quando venne a conoscenza del fatto “Piangeva, diceva queste cose non si fanno, io non l faccio“.

Nonostante una iniziale reticenza alla fine Gino Paoli si è convinto dell’ipotesi della sua morte come volontaria e ha poi affermmato “Ho sempre avuto una mia idea, Luigi quella sera non era regolare”.

Affermando poi che ritiene ci fosse qualcosa ad alterarlo, forse un mix di droga e alcol; Gino Paoli sottolinea poi “la lettera che ha lasciato… non corrisponde, Luigi era un pragmatico, quella roba lì se l’ha scritta lui vuol dire che era ubriaco oltre ogni limite”