Home News Brumotti contro gli spacciatori, Striscia: dopo Milano tocca a Torino

Brumotti contro gli spacciatori, Striscia: dopo Milano tocca a Torino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:56
CONDIVIDI
striscia la notizia- cibi scaduti
Brumotti contro gli spacciatori, Striscia: dopo Milano tocca a Torino

Vittorio Brumotti contro gli spacciatori d’Italia,  in sella alla sua fedele bici tenta di liberare i quartieri di periferia dall’onta della droga, nel servizio di Striscia la Notizia che andrà in onda questa sera l’inviato del tg satirico pedalerà fino a Torino.

Brumotti contro gli spacciatori, Striscia:  a Torino

Striscia la notizia, in onda dal lunedì al venerdì, su Canale 5 si occupa spesso del delicato tema della droga. Nel servizio che andrà in onda questa sera, 25 febbraio 2019, vedremo l’inviato Vittorio Brumotti contro gli spacciatori della periferia di Torino. Il biker di professione non è nuovo a questi servizi e in diverse occasione ha subito anche minacce, quando non sono diventate delle vere e proprie lesione fisiche.

Il caso di Milano

L’inviato di Striscia la notizia ha un lungo trascorso che lo lega alla città di Milano e in particolar modo alla Stazione Centrale, già nel 2018 in sella alla sua bicicletta aveva disturbato le attività degli spacciatori presenti in loco. Contro di lui minacce e sassate, tuttavia questo non ha fermato la sua missione e qualche giorno fa ha deciso di tornarci.

In sella alla sua bicicletta è proseguita l’avventura di Brumotti contro gli spacciatori, scaturita anche questa volta in violenza. Contro Vittorio calci, insulti e minacce. I giovani pusher fanno di tutto per mandarlo via e non temono di ammettere le loro illecite attività. Tra di loro uno prende in mano uno storditore elettrico, un’arma che in Italia non viene venduta.

Certo è che l’attività di Brumotti è di pubblica utilità, ma se continua così non è detto che non finirà con il mettere a rischio la sua stessa vita. In attesa di visionare le immagini del servizio in onda questa sera su Striscia, ci auguriamo che per lo sportivo sia andata meglio a Torino.