Home Cinema Hai amato “La prima notte del giudizio”, ecco 3 film simili da...

Hai amato “La prima notte del giudizio”, ecco 3 film simili da non perdere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:25

La prima notte del giudizio è prequel della serie La notte del giudizio. Una pellicola che ha attirato tantissima attenzione. Se ti è piaciuto, puoi recuperare questi 3 film che si legano al tema principale.

Il cinema americano ha sempre saputo dare quella dose di horror e thriller che gli appassionati al cinema chiedevano. Ci sono tantissimi prodotti che vanno in questo senso e che hanno lasciato qualcosa per la tematica tratta. Sottolineando sempre che si tratta di cinema e quindi una sorta di mondo magico ma pur sempre legato all’elemento della finzione.

La prima notte del giudizio
Fonte foto: screen YouTube

La serie La notte del giudizio ha fatto scattare un certo interesse negli affezionati di tutto il mondo. Sono varie le pellicole che parlano proprio del tema principale e lo analizza in vari modi. Ne La prima notte del giudizio (The First Purge, 2018) si mette in luce la prima volta che il governo ha dato vita allo “sfogo”. Dando il via a qualcosa che poi sarà ripetuto nel corso del tempo, negli altri film.

Quello a cui si assiste ne La Prima notte del giudizio è qualcosa di decisamente crudo dove la politica resta ferma a guardare affinché quanto progettato funzioni. Dall’altra parte persone che cercano di sopravvivere in qualsiasi modo per superare la notte dello “sfogo”. Come detto, la trama seppur semplice ha conquistato molti appassionati. Vediamo, quindi, altre 3 pellicole che viaggiano in questa direzione.

La prima notte del giudizio, i 3 film simili da non perdere: La notte del giudizio

La citazione al primo film che innesca tutto non può non essere fatta. La prima notte del giudizio è un film del 2013 scritto e diretto da James De Monaco. Siamo nel 2022 e gli Stati Uniti sembrano una Nazione completamente nuova che è guidata dai Padri fondatori dell’America.

Lo “sfogo” ha avuto successo quindi prosegue la sua storia per tenere basso il livello di criminalità e disoccupazione. Il primo aspetto, però, durante lo “sfogo” prender corpo nella sua maniera più brutale e intensa. Tutti i cittadini sono in pericolo e dovranno cercare, in ogni modo possibile, di superare la notte.

Tutto il film ruoterà attorno alla famiglia di James Sandin, interpretato da Ethan Hawke, un ricco imprenditore nel campo della sicurezza domestica. Lui, insieme alla sua Mary, pensava di vivere una serata tranquilla barricato nella sua casa. Ma qualcosa non va per il verso giusto. Suo figlio Charlie, nota un uomo ferito nel suo giardino. Mosso dalla pietà decide di disattivare il sistema di sicurezza e, nonostante i tentativi di James, i sistemi si aprono portando dentro l’uomo. Qualche minuto dopo, un gruppo mascherato dal nome “purificatori” chiederà che l’uomo sia consegnato loro. All’ennesimo no di Sandin, i “purificatori” decidono di penetrare nella fortezza. Da quel momento, nulla sarà come prima.

Il Buco, film del 2019 regia di Galder Gaztelu-Urrutia

Rimanendo in tema di esperimenti e legalità, il secondo film porta il titolo de Il Buco. Questo è stato realizzato in Spagna e ruota attorno alle avventure dei detenuti di una prigione. La struttura si sviluppa in verticali, presentando tantissimi piani.

In cima alla cucina è presente una cucina che ha il compito di cucinare per i presenti. Ogni piano è numerato e due compagni ogni mese vengono spostati in maniera completamente casuale. La stanza ha un lavandino con cui lavarsi, asciugamani e solo un gabinetto. La piattaforma scende in maniera verticale così da dare la possibilità, in pochi minuti, di mangiare.

Chi si trova nel punto più basso avrà poche possibili di cibarsi e conseguentemente sopravvivere. In questa “fossa“, infatti, chi è ai piani alti può ricevere un piatto sostanzioso ma più si scende e più le possibilità si riducono. Ne Il Buco, la sopravvivenza dei protagonisti è a serio rischio.

L’Onda, film del 2008 regia di Dennis Gansel

Questo film è tratto dall’omonimo romanzo scritto da Todd Strasser. Il testo è a sua volta basato sull’esperimento sociale denominato La Terza Onda. Esperimento realizzato nel 1967 in California. Il film vede compre protagonista Rainer Wenger, interpretato da Jurgen Vogel.

Wenger è un professore di storia e allenatore di pallanuoto di un istituto superiore tedesco. Nella settimana a tema si sceglierà l’argomento dell’autocrazia. Lui, però, avrebbe preferito l’anarchia dati i suoi ideali. I suoi studenti, all’inizio, sottolineeranno di come in Germania non ci sarà mai più il nazismo. La nazione ha vissuto quel tremendo periodo e, secondo gli allievi, ha imparato dai suoi errori. Dal canto suoi, il professore organizza un esperimento. Tale decisione farà capire agli studenti di come le masse possono essere manipolate in maniera semplice e veloce.