Home Cinema Winnie the Pooh diventa un serial killer: fan sconvolti dalla novità

Winnie the Pooh diventa un serial killer: fan sconvolti dalla novità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:34

I fan di Winnie the Pooh sono furiosi con la nuova trovata di far diventare il personaggio Disney un serial killer in un film horror. La discussione è accesa sui social. 

C’è stata una rivisitazione horror dell’amato franchise per bambini che vede Pooh e Piglet lanciarsi in una furia omicida. Sembra qualcosa di inverosimile, eppure non è così. Pare proprio che il tenero orsetto si trasformerà in un serial killer pronto a terrorizzare la città. Una novità che non solo ha lasciato di stucco i fan, ma che ha dato vita a numerose contestazioni.

winnie the pooh

I racconti di Winnie the Pooh di Alan Alexander Milne rappresentano un classico per bambini di ogni generazione. Una storia che è conosciuta in tutto il mondo, che ispira film come Christopher Robin, ma ora la Jagged Edge Productions sta dando una svolta oscura agli adorabili e teneri personaggi.

I fan dell’amato personaggio immaginario protagonista della serie di romanzi hanno reagito con orrore e sdegno dopo aver scoperto che il loro amato orso sarà trasformato e sarà il protagonista di un film horror in cui Pooh e Piglet diventano serial killer.

Il film sarà interpretato da Craig David Dowsett nei panni dell’orso amante del miele e Chris Cordell nei panni di Piglet. Una notizia che ha fatto il giro del mondo in poco tempo e ha alimentato polemiche che tengono banco sui social.

Winnie the Pooh, film horror in arrivo: tra attesa e polemica

Winnie the Pooh: Blood and Honey, questo è il titolo originale del film horror che verrà proiettato prossimamente. Si tratta di un lungometraggio indipendente che porta la firma di di Rhys Frake-Waterfield. È descritto da IMDB come un film horror che segue Pooh e Piglet mentre vanno su tutte le furie dopo che Christopher Robin li ha abbandonati.

Nel nuovo film l’amato orso Disney diventa un serial killer all’interno di una storia distorta. Una pellicola che ancora è in fase di realizzazione eppure già ha scatenato grandi polemiche. Un utente sui social media ha affermato di essere “devastato” dalla decisione e che la figura di Winnie the Pooh non dovrebbe subire questo genere di rivisitazioni.

I fan dei racconti sull’infanzia hanno ampiamente criticato il nuovo film per aver “rovinato” le opere e la loro stessa infanzia, oltre alle nuove generazioni che vedranno una figura completamente stravolta. Gli utenti furiosi dei social media hanno reagito online, con tanti post indignati, scagliandosi contro la scelta della Disney di renderlo di “pubblico dominio”.

Che cosa pensa la Disney a riguardo? Purtroppo il colosso non ha voce in capitolo, visto che le storie di Winnie the Pooh non sono più coperte da copyright all’inizio di quest’anno. La Disney, che ha tratto ispirazione a tanti personaggi, ha solo ancora il copyright sulla propria versione dell’orso, così come su tutti i film e le immagini ad essi associati, ma non può dire nulla in merito alle rivisitazioni.

La trama di Blood and Honey non è ancora chiara. Quello che si sa è che si basa su una storia di sopravvivenza su come Pooh e Piglet imparano a sopravvivere dopo essere stati abbandonati da Christopher Robin, diventato dei folli omicidi. Al di là delle polemiche che il progetto ha attirato, di sicuro ci sono diverse persone in grande attesa di vedere l’opera.