Home Musica Albano Carrisi dramma: non riesce a trovarli, il motivo è sorprendente

Albano Carrisi dramma: non riesce a trovarli, il motivo è sorprendente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:39

È stato durante un’intervista che il cantante Albano Carrisi si è lasciato andare ad un intenso sfogo raccontando una realtà drammatica che vive.

Il cantante Albano Carrisi ha deciso durante un’intervista per un noto giornale di puntare l’attenzione su un problema che lo riguarda da vicino.

L’uomo infatti ha voluto accodarsi ad una polemica scaturita negli ultimi tempi sulla mancanza di forza lavoro, avendo lui stesso da tempo aperto un’azienda agricola con cui produce vino e olio.

Parole molto dure le sue e che raccontano la sua esperienza con un problema che sembra essere diffuso nel nostro paese, e che è dovuto per lui ad un motivo in particolare. Scopriamone di più insieme.

Albano Carrisi, la mancanza di manodopera

Oltre ad avere una lunga e intensa carriera come cantante, Albano come sapranno in molti, gestisce anche una sua azienda agricola che è produttrice di buon vino e olio e che si trova a Cellino San Marco, luogo dove da sempre vive.

È stato proprio sul tema del lavoro che l’uomo ha voluto puntare l’attenzione durante una recente intervista al settimanale Nuovo.

In particolare, il cantante si è voluto accodare a diversi imprenditori come Alessandro Borghese o Flavio Briatore nella polemica scoppiata riguardante la mancanza di personale in ristoranti.

Negli ultimi anni infatti si tratta effettivamente di un fenomeno in continua crescita, ed è davvero fattivamente difficile riuscire a trovare dipendenti da assumere.

Secondo il parere di Carrisi però esiste un motivo reale che si nasconde dietro tale situazione ed è riconducibile ad una cosa in particolare.

Per l’uomo infatti il motivo nascosto dietro questa drammatica situazione deriva dall’introduzione del reddito di cittadinanza, che secondo il suo modesto parere non aiuta ad incentivare il lavoro, ma in realtà spinge verso la disoccupazione.

Inoltre l’uomo ha anche aggiunto che per lui la soluzione migliore sarebbe quella di mandare già i ragazzini di 12 anni a fare apprendistato nelle imprese dopo la scuola, come accade in Germania.

Un personalissimo punto di vista, per un imprenditore come lui ormai avviato da anni non solo con la sua azienda ma anche con il ristorante Don Carmelo, che è stato chiamato così per omaggiare il padre scomparso.

Un fiuto per gli affari quello del cantate che negli anni ha sicuramente dato dimostrazione di avere, e che l’ha portato a consolidarsi ancora di più economicamente.

Ritornando al padre del cantante invece, un curiosità nei confronti di Albano sembra riguardare proprio il genitore paterno.

In molti infatti si chiedono come mai Carrisi indossi sempre il cappello, e pare che la motivazione sia una scelta affettiva, poiché anche suo padre usava sempre utilizzare un cappello.