Home Personaggi Agata Reale: “La gente ha paura di me”, il grido di dolore...

Agata Reale: “La gente ha paura di me”, il grido di dolore della ballerina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:43

Agata Reale continua a combattere con la sua malattia, ma nel frattempo lancia un vero grido dolore e si schiera dalla parte dei malati.

Non ha certamente bisogno di presentazioni la ballerina che grazie alla sua partecipazione ad Amici nel 2009 si è fatta conoscere dal grande pubblico che non ha mai smesso di seguirla anche sui social, eppure la sua carriera ha subito una brusca frenata a causa della sua malattia di cui dopo un anno la giovane ha finalmente deciso di parlare. Oggi però che la sua battaglia non è ancora finito, il grido di dolore della giovane non si è fermato.

Agata Reale
foto INstagram

Si tratta di leucemia, quella che alla giovane due anni fa le è stata diagnostica e che ancora oggi sembra davvero non lasciarla in pace nonostante la sua forza e il suo coraggio, compagne fedelissime.

“Vorrei fare tante cose ma la gente ha paura di me” ha raccontato nella sua lunga intervista per Fan Page, ma entriamo nel vivo delle sue parole.

Agata Reale non si arrende: “I malati possono fare tutto quello che vogliono fare”

Agata Reale ormai da tempo ha fatto il suo ritorno in tv dopo la sua malattia, eppure qualcosa sembra ancora non andare come vorrebbe. Proprio in una lunga intervista rilasciata per Fanpage ha lanciato un vero grido di dolore che riguarda anche tutte le persone che si trovano nella sua situazione.

Se sei malata non vuol dire che non riesci o non puoi lavorare. Anzi, io ho lavorato duramente anche per aggiornarmi e per fare corsi di formazione, di continuo e a distanza” ha confessato la ballerina e ancora: “Questo messaggio vorrei che passasse, perché sono le stesse produzioni che ti spingono a rinunciare. I malati possono fare tutto quello che vogliono fare”.

Delle parole davvero molto forti quelle della giovane che d recente è tornata ad attaccare Alessandra Celentano e che di certo possono essere un monito per chi si trova nella sua condizione e magari non riesce a trovare lavoro, particolare che potrebbe dare una spinta in più anche per andare avanti nonostante tutto.

“Io non ho paura della mia malattia, gli altri però sì. Il mio obiettivo adesso è vedere crescere mia figlia ha poi concluso svelando come la malattia le abbia permesso anche di avvicinarsi ancora di più al marito che nemmeno per un secondo l’ha lasciata da sola in questa battaglia che ancora oggi porta avanti.