Home Cinema Alessandro Gassman spiazza tutti: ecco come fermare Putin

Alessandro Gassman spiazza tutti: ecco come fermare Putin

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:20

Alessandro Gassman ha un’idea per opporsi a Putin e ottenere l’indipendenza energetica dalla Russia. Ecco che cosa ha fatto l’attore e regista

Alessandro Gassman, il celebre attore italiano ha le idee ben chiare per quanto concerne il drammatico conflitto in Ucraina. Per contrastare Putin e liberarsi dalla sua morsa in fatto di dipendenza del gas importato, il regista ha deciso di abbassare il termostato di casa a 18 gradi.

Alessandro Gassman
Fonte foto: Instagram

Molti si chiederanno il perché di questa manovra. Ciò che ha fatto Gassman è una raccomandazione che arriva direttamente dalla Commissione europea che ha un piano per rendere l’Ue indipendente dal punto di vista energetico, soprattutto quando si parla di gas che arriva dalla Russia.

Tra le misure di efficientamento energetico, abbassare di un grado il termostato per il riscaldamento degli uffici in tutta l’Ue è una raccomandazione che si può adottare sin da ora e che permette di risparmiare 10 miliardi di metri cubi di gas naturale ogni anno.

Tale atto di sensibilizzazione prevede un cambiamento di abitudini individuali che può, tuttavia, avere un impatto enorme, come ha spiegato Frans Timmermans, il vicepresidente dell’esecutivo europeo. Un passo per risolvere questa crisi attuale.

Così, Alessandro Gassman, che è molto sensibile e attento a ciò che purtroppo sta succedendo del mondo ha deciso da subito di sposare questa idea della Commissione europea per favorire l’indipendenza energetica. Come l’avranno presa i suoi fan?

Alessandro Gassman abbassa il termostato a 18 gradi: la reazione dei fan

Alessandro Gassman ha deciso di fare la sua parte. D’altronde, già in passato aveva dimostrato di essere molto sensibile a certe tematiche sociali. Come suggerito dalla Commissione europea, nel piano per l’ottenimento dell’indipendenza energetica dell’Ue dalla Russia, ha abbassato il termostato a 18 gradi.

Come detto, questo piccolo accorgimento, se adottato in tutta l’Unione Europea permetterebbe di risparmiare 10 miliardi di metri cubi di gas naturale ogni anno, anche se non sono ancora abbastanza per poter fare a meno dei 155 miliardi di metri cubi importati dalla Russia soltanto nel 2021.

Intanto, alcuni fan hanno reagito su Twitter, dove Gassman aveva per l’appunto scritto di aver abbassato il suo termostato. Molti sono dalla sua parte e faranno come lui. Molti altri, tuttavia, hanno scritto che faranno l’esatto contrario e usando un po’ di ironia hanno scritto che accenderanno anche lo scaldabagno.

Insomma, stiamo vivendo dei periodi davvero bui della nostra esistenza ed è giusto che ognuno di noi faccia la propria parte e in tal senso, Alessandro Gassman ha le idee piuttosto chiare.