Home Televisione Rai, che batosta: vertici furiosi, l’azienda corre ai ripari

Rai, che batosta: vertici furiosi, l’azienda corre ai ripari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:09

La Rai non sta attraversando un buon momento. Gli ascolti fanno fatica a salire e i vertici non sono contenti. Cambiamenti in vista?

La gara degli ascolti non va ma in vacanza. Soprattutto se si parla delle due emittenti principali del palinsesto televisivo. Sia Rai che Mediaset investono davvero tanto. Investimenti che, come facile intuire, devono ritornare in termini di ascolti. Se non succede, allora, i vertici iniziano a ragionare su come correre ai ripari.

Rai
Fonte Facebook

Fin dal primo programma della mattina, la situazione ascolti viene monitorata. Per questo motivo, qualsiasi decisione deve essere presa con lucidità. Così da dare ai telespettatori programmi da guardare. Insomma, la capacità dei vertici è quello di confezionare prodotti che sollecitano gusto e curiosità di chi guarda. Alla Rai, in questo periodo, non sta riuscendo bene quanto detto.

Già qualche giorno fa, il programma del sabato sera della Rai ha subito una sconfitta pesante da Mediaset. Piccoli campanelli d’allarme che non fanno star sereni i dirigenti dell’emittente nazionale. Per questo motivo, è possibile che si voglia correre ai ripari. Un’idea rafforzata anche da un altro risultato che ha spiazzato e non poco. Ecco di cosa si tratta.

Mediaset vola negli ascolti tv: Rai travolta

La Rai non vive un periodo molto semplice sotto il profilo degli ascolti. Dopo la sconfitta, amara, di sabato sera è arrivata un altro brutto colpo per l’azienda. In questo caso si parla della fascia mattutina. Una fascia che piena di programmi tra Rai 1 e Canale 5. In questo caso, Mattino 5 condotto da Francesco Vecchi e Federica Panicucci ha raggiunto il 20% di share nella prima parte mentre nella seconda il 19%. Una percentuale altissima segno di telespettatori sempre più convinti del programma.

Dall’altra parte della barricata, la Rai è stata completamente travolta. Prima con Unomattina che ha raggiunto il 16% poi con Storie Italiane condotto da Eleonora Daniele che ha segnato la stessa percentuale. Insomma, i numeri parlano chiaro e sempre più telespettatori sembrano preferire Mediaset alla Rai. Cosa che sta inducendo una seria riflessione tra i vertici Rai.

Insomma, la situazione non è delle più semplici. Sia in appuntamenti serali che in quelli mattutini, la Rai si difende a malapena. Convincere i telespettatori a cambiare abitudini non è sempre semplice. Per questo motivo, la situazione di ascolti pro Mediaset potrebbe durare ancora a lungo. Di certo, l’attuale situazione non fa felice i vertici che potrebbero apportare nelle prossime settimane alcune soluzioni. Vedremo, dunque, quale contromisure arriveranno da viale Mazzini e, nel caso, quale sarà l’atteggiamento del pubblico. Un pubblico che, come abbiamo visto, pare avere idee molto chiare su cosa guardare.