Home Televisione Francesco Facchinetti, cuore d’oro: è commosso, ci è riuscito

Francesco Facchinetti, cuore d’oro: è commosso, ci è riuscito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:11

Francesco Facchinetti riflette sugli ultimi due anni di pandemia. Il produttore, insieme alla famiglia, ha raggiunto un grande traguardo

Francesco Facchinetti è piuttosto popolare sui social network come Instagram, dove ogni giorni tiene aggiornati i fan attraverso stories e foto che riguardano la sua quotidianità, raccontando anche aneddoti curiosi e le ultime news relative al lavoro.

Fracesco Facchinetti
Fonte foto: Getty Images

Un modo come un altro per restare vicino agli affezionati fan che lo seguono ogni giorno. In questo periodo, il produttore musicale ha avuto modo di riflettere circa gli ultimi due anni passati, caratterizzati dalla pandemia. Attraverso delle stories, proprio su Instagram, ha parlato di un traguardo raggiunto con l’ausilio della famiglia e dei fan.

Gli ultimi due anni sono stati disastrosi per tutti quanti, sotto ogni punto di vista. Il Covid ha limitato la nostra vita, le nostre libertà. In molti casi ha portato anche alla morte di molte persone e ha causato problemi lavorativi non indifferenti.

Innanzitutto, Facchinetti ha voluto fare un po’ di ringraziamenti. In primis la sua famiglia e tutte quelle persone che insieme a loro hanno consentito la realizzazione di postazioni per la terapia intensiva in molti ospedali della Lombardia.

Non solo, Facchinetti e la sua famiglia sono riusciti in un’altra impresa non da poco in questi tempi di pandemia. Vediamo tutto ciò che è riuscito ad ottenere e portare a casa in questi periodi così difficili.

Francesco Facchinetti, la confessione sui social: “Il mio pensiero va a loro”

Francesco Facchinetti, raccolti quasi 500 mila euro: soldi destinati agli ospedali italiani per il Covid

Francesco Facchinetti è una persona che di fronte alle avversità non si abbatte, ma anzi, sfrutta l’occasione per fare meglio e fare di necessità virtù. È quello che è riuscito a fare anche in questi ultimi due difficilissimi anni di pandemia.

Infatti, insieme alla sua famiglia e tante altre persone di buon cuore, sono riusciti a raccogliere quasi 500 mila euro destinati agli ospedali italiani per la realizzazione di posti letto per la terapia intensiva. Tra i tanti, Facchinetti ha citato il Niguarda di Milano, l’Ospedale di Lecco e il San Girardo di Monza.

Con la sua famiglia ha donato una cospicua somma, ma anche tante altre persone lo hanno fatto. Per questo ha ringraziato tutti per lo sforzo che hanno fatto, consentendo di raggiungere questo risultato straordinario.

Francesco Facchinetti, la fine di un’era: “Anche le cose belle devono finire”

Un’altra cosa positiva è che in questi due anni disastrosi sono riusciti a tenere in piedi le loro aziende, anche se con grandissima difficoltà. Ce l’hanno messa tutta e sono riusciti a mantenere quasi tutte le persone che hanno lavorato con loro, circa un centinaio.

Francesco Facchinetti
Fonte foto: Instagram