Home Cinema Christian De Sica dramma: “Una lotta infinita”, la confessione spiazza

Christian De Sica dramma: “Una lotta infinita”, la confessione spiazza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:06

Christian De Sica confessa il dramma, il grande attore romano si lascia andare ad una rivelazione che riguarda il suo passato e che ancora oggi influisce sulla sua vita.

Certamente non ha bisogno di presentazioni il grande attore romano che tutto il mondo conosce e che continua a riscuotere un grande successo nonostante il passare del tempo.

Christian De Sica
Getty Images

Eppure nella sua vita le cose non sono sempre state facili, lui stesso in una passata intervista ha rivelato in giovinezza di aver avuto un problema che ancora oggi si porta dietro e di cui paga le conseguenze.

“Quello è stato l’inizio della mia lotta infinita” ha confessato il romano lasciando davvero tutti di stucco e svelando un particolare della sua vita che forse non tutti conoscono: ma che cosa gli è successo?

Silvia Verdone moglie Christian De Sica, quel difficile momento insieme

Christian De Sica: “A dodici anni pesavo 105 chili”

Christian De Sica ha davvero trovato il modo di lasciare tutti senza parole ma questa volta non per qualche suo nuovo film o per una storia nuova raccontata al cinema ma l’evento del suo passato che ancora oggi influisce sulla sua vita.

Quando avevo 12 anni pesavo 105 chili” ha svelato il romano e ancora: “Fra i sette e gli otto ero talmente magro che per forzarmi a mangiare mi hanno rimpinzato di calcio e di ferro. Risultato? Una fame nera e l’inizio della mia lotta infinita con i chili di troppo” . Davvero un particolare che nessuno si sarebbe mai aspettato di ascoltare e che lui stesso ha rivelato in una lunga intervista del passato.

Ma le cose non sono finire qua, questa situazione infatti continua ad influire sulla sua vita ancora oggi che per questioni anche lavorative deve cercare di mantenere un certo tipo di peso, nonostante il passare dell’età.

“Io, che per natura girerei con addosso un kaftano lungo fino ai piedi, libero di trascinarmi un girovita smisurato, sono costretto dal mestiere di attore a violentare la mia gola, ad abolire la teglia di lasagne a pranzo e a cena” ha concluso e aggiunge: “In questo continuo sali e scendi della mia vita, ho visto una marea di dietologi e un paio di medici sudamericani che mi facevano i bendaggi con le pezze fredde”.

Christian De Sica in lacrime: il commovente ricordo del padre

Insomma davvero un particolare drammatico che di certo non sarà l’unico ad aver vissuto ma che nonostante il passare del tempo e la grande carriera non smette mai di tornare a fargli visita in tutti i momenti della sua vita.