Home Serie TV Terence Hill, il suo incubo più grande: il dramma mai superato

Terence Hill, il suo incubo più grande: il dramma mai superato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:08

Terence Hill ha raccontato per la prima volta de momento dolorosi legati al suo passato. Degli eventi che ha vissuto e che non riesce ancora a superare del tutto. 

Sicuramente la vita professionale dell’attore italiano è stata ed è ricca di grandi successi e piena di soddisfazioni. Ma purtroppo la sua sfera più privata ed intima è stata caratterizzata da eventi ed episodi che lo hanno segnato per sempre.

Terence Hill

Terence Hill, al secolo Mario Giorotti, è uno degli attori più amati dal grande pubblico, capace di entrare nei vari ruoli proposti con grande disinvoltura e talento. In suoi personaggi sono entrati nell’immaginario comune e continuano ad avere un grande successo.

Tra questi è impossibile non citare Don Matteo, il sacerdote più famoso della televisione che per dodici stagioni ha intrattenuto i telespettatori. Adesso Hill si appresta a salutare definitivamente la popolare fiction, ma continua ad essere molto amato dal pubblico oltre che pronto per nuove avventure.

Però, come in molti sanno, il nome di Terence è legato indissolubilmente a quello di Bud Spencer, attore ed ex nuotatore scomparso nel 2016. I due infatti sono stati grandi protagonisti di film che hanno segnato un’epoca del cinema italiano e che ancora oggi vengono ricordati.

Terence Hill: “Ecco perchè ho lasciato Don Matteo” La verità viene a galla

Terence Hill, il dramma della guerra: un trauma ancora vivo

Se la vita professionale dell’attore è stata ricca di successi, la parte privata ha avuto dei momenti dolorosi che ha dovuto affrontare e superare nel corso del tempo. Nel 1990 Terence ha perso il figlio in un incidente d’auto, un evento che lo ha spinto ad abbandonare le scene cinematografiche per qualche tempo, per poi tornare nel 2000 nei panni di Don Matteo.

Ma quando era ancora un bambino, Hill ha vissuto il dramma più grande e traumatico del secolo scoro: la seconda guerra mondiale. Un evento che lo ha segnato per tutta la vita. Anche perché in pochi sono a conoscenza che la famiglia dell’attore è dovuta scappare dai bombardamenti di Dresda, città tedesca doveva viveva.

Degli eventi che ha raccontato in un’intervista. Come si legge sul portale Il Democratico, Hill ha ricordato il febbraio del 1945, quando aveva solamente sei anni e la città in cui viveva era stata bombardata. “Mio padre era un chimico, perse il lavoro in Italia e mia madre, che era tedesca, riuscì a trovargli un posto in Germania nel 1943”, ha rivelato spiegando il motivo per cui si trovavano a Dresda.

Terence Hill, arriva il momento tanto temuto: i suoi fan sono disperati

Poi ha rivelato quel dramma che non lo ha lasciato in pace per tantissimo tempo. Ha detto che la famiglia prese il treno per la città, ma non sapevano quello che poi sarebbe successo. “Quello che accadde dopo fu veramente scioccante. – ha detto – Ho continuato ad avere incubi fino a quarant’anni, sognavo continuamente gente che mi sparava nel sonno”, ha confessato.