Home Serie TV Non mi lasciare è tratto da una storia vera? La verità dietro...

Non mi lasciare è tratto da una storia vera? La verità dietro la serie

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:08

Non mi lasciare è tratto da una storia vera? La fiction con Vittoria Puccini affronta una tematica molto forte.

Non mi lasciare è tratta da una storia vera? La fiction Rai sta riscuotendo un grande successo e viene apprezzata per il forte richiamo a casi di cronaca davvero aberranti.

non mi lasciare
Foto Rai play

È iniziata il 10 gennaio la messa in onda della serie tv dalle sfumature decisamente thriller che vede come protagonista Vittoria Puccini. L’attrice veste i panni della poliziotta Elena Zonin specializzata in reati informatici contro minori. Le puntate previste dalla fiction sono 8 e in ognuna si intrecciano casi legati al mondo del dark web e della pedopornografia che la protagonista cerca di risolvere in ogni modo.

Elena è quasi ossessionata dal suo lavoro e si trasferisce da Roma a Venezia, la sua città d’origine, per seguire le tracce di un’indagine che sta seguendo da tempo. Qui la poliziotta ritrova il suo ex, che ha lasciato vent’anni prima, il vice questore Daniele. L’uomo non l’ha perdonata per averlo abbandonato allora e si è poi risposato con la migliore amica di Elena, Giulia.

Non mi lasciare ha appassionato moltissimi telespettatori che si sono posti una domanda importante: sono fatti reali quelli narrati dalla serie?

Vittoria Puccini racconta il retroscena del suo amore con Fabrizio Lucci

Non mi lasciare, la Rai spiega il retroscena dietro la fiction

Nonostante i fatti narrati siano molto accurati dal punto di vista “tecnico” e le modalità di intervento della Polizia siano molto vicine a quelle reali, la trama non è tratta da una storia vera. Non mi lasciare e la storia di Elena non si ispira a quella di un personaggio realmente esistito, come spesso accade.

Tuttavia durante la presentazione della serie il vicedirettore di Rai Fiction, Ivan Carlei, ha spiegato cos’ha spinto la rete a produrre una fiction dalle tematiche tanto forti e pesanti, seppur attuali. Si tratta di una tematica molto delicata che però, ammette, il servizio pubblico si è sentito in dovere di affrontare seppur non in maniera troppo cruda o violenta. Ovviamente è stato precisato che gli sceneggiatori di Non mi lasciare si sono documentati sulle indagini reali legati a vari casi di cronaca nera reali, pur non prendendo chiara ispirazione o spunto da nessuno di questi.

Non mi lasciare, l’agghiacciante teoria sulla trama: il figlio è morto?

La serie sta riscontrando un ottimo feedback in termini di pubblico e ascolti e viene mandata in onda il lunedì sera su Rai 1. Il cast dei personaggi principali vede Vittoria Puccini nel ruolo della protagonista Elena, Alessandro Roja nei panni del vice questore Daniele e Sara Felberbaum che interpreta la moglie Giulia, ex migliore amica di Elena. La regia è invece affidata a Ciro Visco, già regista di Doc-nelle tue mani e Gomorra – la serie.