Home Televisione Paolo Bonolis ve lo ricordate in questo programma? È stato l’unico a...

Paolo Bonolis ve lo ricordate in questo programma? È stato l’unico a farlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:07

Vi ricordate quando Paolo Bonolis fu al timone di un programma di grande successo Mediaset? È stato l’unico a farlo.

Poalo Bonolis
Getty Images

Irriverente, ironico, lucido, a tratti cinico. Paolo Bonolis è uno dei volti televisivi più amati dal pubblico italiano. La sua genuinità ed il suo carisma hanno conquistato milioni di persone da Nord a Sud della penisola. Uno spirito giocherellone che negli anni ha saputo conservare la sua autenticità.

Dopo le festività natalizie e la vacanza a Dubai con Sonia Bruganelli ed i figli, Bonolis è tornato ad essere uno dei grandi protagonisti di Canale 5. Il conduttore infatti è al timone della nuova edizione di Avanti un altro. Il game show di Mediaset è arrivato alla sua undicesima stagione e vede anche l’immancabile presenza di Luca Laurenti.

Ma in questi anni siamo stati abituati a vedere Paolo in tantissimi programma. Molti di questi sono stati longevi come Ciao Darwin, ad esempio. Ma quando era poco più che trentenne, Bonolis ha condotto un programma di grande successo per Mediaset: Non è la Rai.

Paolo Bonolis stipendio da capogiro: “ha un contratto plurimilionario”

Paolo Bonolis a Non è la Rai: l’unico uomo a condurlo

Era l’estate del 1992 quando Mediaset decise di trasmettere lo spin off del celebre programma Non è la Rai. Al timone della trasmissione di Canale 5 c’era proprio Bonolis. Il titolo era Bulli e Pupe e, nonostante raggiunse ottimi ascolti, non fu rinnovato da Mediaset, a differenza dello show madre di Gianni Boncompagni che proseguì per altre tre stagioni, fino al 1995.

Il programma che andava in onda dallo Studio 1 del Centro Safa Palatino di Roma ha visto alla conduzione sempre dei volti femminili: Enrica Bonaccorti nella prima stagione ed Ambra Angiolini nelle ultime due. La seconda edizione, però, fu affidata proprio a Bonolis, unico uomo nella storia del programma.

Il conduttore infatti ha ereditato lo show proprio dalla Bonaccorti, per poi lasciarlo nelle mani della Angiolini che divenne ben presto una star del piccolo schermo, per poi dedicarsi al cinema una volta conclusa l’esperienza nella trasmissione.

La presenza di Paolo nel programma di Mediaset suscitò diverse polemiche. Su tutti la storia sentimentale con Laura Freddi, con cui avrà una relazione. Un clamore dovuto alla differenza di età tra i due. Da qui Boncompagni decise di limitare nel corso delle puntate il ruolo di Bonolis e responsabilizzare maggiormente le ragazze.

Non è la Rai compie 30 anni, ecco come rivedere le storiche puntate

Nei vari blocchi del programma, alcune ragazze spiccarono più di altre, tanto da guadagnarsi un ruolo di primo piano. Tra queste ricordiamo la già citata Angiolini, ma anche Miriana Trevisan, Alessia Merz, Francesca Gollini, Lucia Ocone, Sabrina Impacciatore, Roberta Carrano, Ilaria Galassi e molte altre ancora.