Home Televisione Paul McNeill di Vite al limite: il dramma durante le registrazioni

Paul McNeill di Vite al limite: il dramma durante le registrazioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:07

Paul McNeill di Vite al limite, una storia davvero difficile: per sostenere il percorso ha dovuto chiedere un aiuto economico.

paul vite limite
Vite al limite (Dplay)

Paul McNeill di Vite al limite, la sua è una storia molto particolare: ecco perché è ingrassato e ha dovuto chiedere un aiuto economico.

Stasera su Realtime andrà in onda una puntata molto importante del reality che segue le vicende dei pazienti del dottor Nowzaradan. Il medico è uno specialista in chirurgia bariatrica e segue il percorso di dimagrimenti di obesi patologici che vogliono sottoporsi all’operazione di riduzione dello stomaco.

Non per tutti il percorso è facile e lineare: la storia di Paul è un esempio lampante. L’uomo si è presentato nella clinica di Houston, a 35 anni, che pesava già 343 kg. Un peso record che gli impediva di poter essere operato: sarà riuscito a dimagrire abbastanza per sottoporsi all’intervento? Tra lui e Nowzaradan ci sono stati degli scontri, ecco perché.

Ashley di Vite al limite è morta? Un finale drammatico

Paul McNeill Vite al limite, un passato difficile

Il protagonista del programma, dal titolo originale “My 600 lb life”, ha iniziato a rifugiarsi nel cibo per superare i suoi traumi del passato. Quando era ancora un bambino ha subito delle molestie da parte di un adulto e questo ha condizionato la sua vita per sempre.

Oggi il paziente di Vite al limite ha una famiglia e, per lui, è stato difficile abbandonare tutto per seguire il percorso di dimagrimento. Inizialmente Paul non è riuscito a dimagrire abbastanza e Nowzaradan si rifiutava di operarlo. McNeill ha perso solo 53 kg nei primi sei mesi di dieta e movimento.

Il dottore di Vite al limite non ha potuto operarlo a causa del dimagrimento scarso e questo ha creato dei problemi alla famiglia di Paul. L’uomo ha avuto delle difficoltà nel trasferirsi a Houston poiché per dedicarsi alla dieta e ai controlli continui non poteva lavorare e mantenere la famiglia.

Il Dottor Nowzaradan in tribunale: problemi per Vite al limite

Proprio per questo Paul ha organizzato, insieme alla fidanzata, una raccolta fondi che gli ha permesso di poter continuare il percorso di cura. Sarà riuscito nell’intento? Secondo quanto appare dai canali social dell’uomo sembra che alla fine il medico abbia acconsentito ad operarlo ed oggi abbia raggiunto un peso accettabile.