Home Televisione Uno Mattina, Covid: variante Omicron in Italia, come fermarla?

Uno Mattina, Covid: variante Omicron in Italia, come fermarla?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:11

Ad Uno Mattina si è parlato di Covid e della variante Omicron. Una soluzione per diminuire i contagi arriva dall’estero: cosa si può fare?

Uno Mattina
Fonte foto: Rai

La pandemia sta correndo in tutta Europa. I contagi sono in aumento soprattutto tra i giovanissimi. La nuova variante Omicron è molto contagiosa. Ad Uno Mattina si è parlato di Covid e di una possibile soluzione per contenere la vertiginosa salita dei contagi.

L’idea arriva dalla Francia, dove a partire da ieri le aziende hanno l’obbligo di fare smart working per tre giorni a settimana. Questa potrebbe essere un’arma efficace per fronteggiare la pandemia. Tale provvedimento vale sia per il pubblico che per il privato.

In un periodo così critico, il lavoro agile sarà incentivato. La curva può essere domata tenendo i lavoratori lontano dagli uffici. In Francia si proverà questa soluzione per un periodo di tre settimane. Qui i casi hanno superato quota 200 mila al giorno e la linea scelta dal governo è dura: chi non rispetterà la normativa pagherà multe fino a mille euro.

Morto noto cantante per covid: era un sostenitore dei no-vax

Uno Mattina, Covid: come contenere i contagi? Smart working obbligatorio

Ad Uno Mattina si è parlato, inevitabilmente, ancora una volta di Covid. Con i contagi in forte risalita e con il dilagare della variante Omicron, occorre adottare delle soluzioni. Alcune regioni in Italia sono finite nuovamente in zona gialla.

Dalla Francia arriva l’idea di rendere obbligatorio lo smart working. Per tre settimane le aziende francesi dovranno adottare il lavoro agile, altrimenti andranno incontro a multe fino a mille euro.

Uno Mattina, la situazione è drammatica: “Non lo possiamo fare”

Una soluzione che si potrebbe adottare anche in Italia, dal momento che nel nostro Paese lo smart working è ben accolto. Come hanno fatto sapere dal Dipartimento della Funzione pubblica, la normativa e le regole attuali già consentono grande flessibilità per organizzare il lavoro sia in presenza che a distanza, sia per quanto concerne l’ambito pubblico che quello privato. Ora vedremo se in Francia tale soluzione sarà efficace nel tenere a bada la curva dei contagi.