Home Cinema “Proietti è nato e morto il 2/11, provate a fare 2 diviso...

“Proietti è nato e morto il 2/11, provate a fare 2 diviso 11”, la coincidenza inquieta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:52

Un anno fa oggi ci lasciava il grande Gigi Proietti, la sua data di nascita e morte coincidono e quello che si ottiene con una semplice formula matematica è assurdo.

Gigi Proietti 18 barzelletta data morte nascita
Fonte Fonte Getty Images

Gigi Proietti ci lasciava orfani della sua risata un anno fa ma il suo talento e il suo ricordo sembrano più vivi che mai: a Roma continua l’attività del suo Globe Theatre e presto lo vedremo al cinema nel suo ultimo ruolo davanti load telecamera, Io sono Babbo Natale.

Il suo talento e la sua vita vengono spesso ricordati e celebrati da quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo e imparare da lui, tra tutti Edoardo Leo che ha annunciato il suo documentario sul maestro “Luigi Proietti detto Gigi.”

Gigi Proietti, l’ultimo scherzo prima della morte

Nell’ultimo anno in molti hanno omaggiato Gigi Proietti, anche i fan non hanno mancato l’appuntamento con i suoi film in Tv, tuttavia c’è una coincidenza legata alla sua morte e alla sua data di nascita che non ha ancora smesso di stupire.

Dopo l’annuncio della sua morte, avvenuta proprio nel giorno del suo ottantesimo compleanno, sul web è iniziata a circolare una sfida che ha colpito davvero tutti: “Proietti è nato e morto il 2/11. Provate a fare 2 diviso 11.” Quello che sembra essere un normale quiz matematico nasconde una coincidenza davvero particolare.

Eseguendo infatti la divisione si ottiene come risultato 0,181818. A raccogliere lo stupore di tutti le cifre dopo la virgola 181818, non avete ancora colto il legame? Beh, il riferimento è a una delle sue gag più famose e replicate di sempre di cui è possibile reperire diversi video online.

Durante lo sketch, replicato da tutti almeno una volta nella vita, Gigi Proietti ripete costantemente il numero ’18’: lo fa quando esce dal portone, quando cammina per strada e durante il tragitto sull’autobus attirando l’attenzione di chi gli sta intorno.

Ad un certo punto uno dei passeggeri dell’autobus, incuriosito da questa stranezza del suo compagno di viaggio chiede: “Mi scusi, perché pronuncia sempre 18?“. È proprio a questo punto che si svela la battuta, Proietti risponde infatti: “Eccone un altro che non si fa i car*i sua. 19,19,19,…”

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>>Gigi Proietti ”resuscita” e ci dice come si vive in Paradiso

Proprio questa coincidenza ha strappato a molti un sorriso dopo l’annuncio della scomparsa del maestro Proietti tanto che c’è chi ha commentato, citando un altro dei suoi storici personaggi, che questa non era altro che la sua ultima mandrakata.

Gigi Proietti, il video della barzelletta “18”