Ryan, Vite al limite: il passato difficile e un obiettivo importante

Ryan è uno dei partecipanti alla trasmissione Vite al limite, in cui si tratta il tema dell’obesità e la volontà di cambiare in meglio la propria vita.

Vite al limite
Vite al limite

La storia di Ryan è molto simile a quelle di molte altre persone che hanno preso parte come lui alla trasmissione televisiva Vite al limite.

Questo programma per chi non lo sapesse si occupa di trattare il tema dell’obesità, seguendo il percorso di dimagrimento di molte persone che partono con un peso iniziale che va dai 250 kg in su e che a causa della loro condizione non riescono più a vivere una vita normale.

L’unica possibilità per cercare di ridurre il proprio peso è sottoporsi ad un intervento di chirurgia bariatrica, e affidarsi alle sapienti cure del dottor Nowzaradan.

Vite al limite, la storia di Ryan

In una delle nuove puntate in onda su Real Time della trasmissione televisiva Vite al limite, si racconta anche la storia di Ryan.

Quest’ultimo come molti altri personaggi che sono stati raccontati in precedenza, si affida alle cure del dott Nowzaradan, medico iraniano naturalizzato statunitense, che si occupa di chirurgia bariatrica.

Quest’ultima per chi non lo sapesse è un tipo di chirurgia che si occupa di pazienti con gravi obesità, e una delle specialità del dottor Nowzaradan è proprio quella di interventi di bypass gastrico che aiutano i pazienti nella fase del dimagrimento.

Anche Ryan dunque si è affidato alle cure del famoso dottore, che negli ultimi anni è diventato un volto molto noto del piccolo schermo.

La storia di Ryan è però davvero molto difficile e a causa della sua obesità ha perso il suo lavoro e si è ritrovato a passare la maggior parte del suo tempo su una sedia reclinabile.

I suoi movimenti sono limitati per via della sua stazza, che gli impedisce di fare anche i gesti più facili.

L’uomo però decide di voler cambiare la sua vita soprattutto perché non ha intenzione di intraprendere lo stesso percorso fatto dal padre, morto con un peso che si aggirava attorno ai 300 kg.

Il percorso all’interno della trasmissione però appare subito non facile per l’uomo, che non riesce a portare avanti i suoi buoni propositi.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Chrystal Vite Al Limite: un insuccesso con finale drammatico

Molte le storie complicate come la sua, e spesso il dottor Nowzaradan si è ritrovato ad avere a che fare con pazienti parecchio difficili, tra cui ad esempio un giovane di nome James.

Quest’ultimo all’interno del programma era riuscito a portare avanti un grande cambiamento, ma qualcosa nella sua vita è andato storto scegliendo per se la strada del suicidio.

Gestione cookie