Home News Paola Egonu, la scelta che le ha cambiato la vita

Paola Egonu, la scelta che le ha cambiato la vita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:23

Paola Egonu, quando era bambina ha fatto una scelta che le ha cambiato la vita. Oggi è diventata una delle più forti pallavoliste del mondo

Paola Egonu
Fonte foto: Getty Images

Oggi è la punta di diamante della Nazionale italiana femminile di volley. A soli 22 anni vanta un palmarès notevole che conta la vittoria di uno scudetto, di quattro Coppe Italia, tre Supercoppe italiane, due Champions League e un Mondiale per club. Naturalmente, stiamo parlando di Paola Egonu, oggi considerata una delle pallavoliste più forti al mondo.

La giovane sportiva, portabandiera del Cio nella cerimonia di inaugurazione dei Giochi Olimpici di Tokyo, è nata a Cittadella in provincia di Padova. I suoi genitori sono di nazionalità nigeriana. Quando era piccola, la pallavolista ha fatto una scelta che le ha cambiato la vita.

Inizialmente voleva seguire le orme della zia. Poi, il destino ha voluto che il padre la spingesse a fare il primo provino per giocare a pallavolo. E il resto è storia, considerando che oggi è una delle giocatrici tra le più apprezzate e le più vincenti. Ma scopriamo insieme questo aneddoto: che cosa voleva fare da bambina?

Paola Egonu, la scelta che ha cambiato il suo destino: cosa voleva fare da bambina?

Trovatasi a rappresentare gli atleti di tutto il mondo, dopo la scelta del presidente Malagò di sceglierla come portabandiera alle fortunate Olimpiadi di Tokyo per l’Italia, la pallavolista e la squadra femminile del volley hanno vissuto un’avventura tuttavia deludente con l’eliminazione ai quarti di finale da parte della Serbia.

Dopo un periodo difficile per digerire l’amara sconfitta, oggi la Egonu è felice. Come detto in precedenza, è considerata una delle giocatrici più forti in assoluto. Tuttavia, se da bambina non avesse fatto la sua scelta, probabilmente avrebbe fatto altro nella vita.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Chi è Nicole Daza, la fidanzata dell’oro olimpico Marcell Jacobs

Infatti, quando era piccola voleva seguire le orme della zia e diventare suora. Il papà poi l’ha convinta a fare dei provini per giocare a pallavolo. Da quel momento in poi, a 15 anni è riuscita ad entrare nel Club Italia e già a 18 anni ha giocato per le varie nazionali Under 18-19-20, fino all’affermazione definitiva.