Home Cinema Edwige Fenech musa ispiratrice: Quentin Tarantino è impazzito per lei

Edwige Fenech musa ispiratrice: Quentin Tarantino è impazzito per lei

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:29

Edwige Fenech è una famosa attrice, conduttrice e produttrice. Anche il grande regista americano Quentin Tarantino è impazzito per lei ed è stata la sua musa.

Edwige Fenech
Edwige Fenech (Getty Images)

Personaggio di grande fama Edwige Fenech, nota conduttrice televisiva, attrice e anche produttrice tv e cinematografica francese, naturalizzata italiana. La sua grande popolarità è stata raggiunta nel corso degli anni ’80 diventando uno dei volti più noti e apprezzati del cinema del nostro paese e soprattutto del genere delle commedie sexy all’italiana. La Fenech è una delle donne più sensuali ed estremamente belle del cinema, che ha fatto impazzire letteralmente il pubblico maschile. Anche un noto regista americano, Quentin Tarantino, aveva perso la testa per la donna e per lui è stata addirittura una musa ispiratrice. Scopriamo varie notizie e curiosità che riguardano questa artista.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Quando Edwige Fenech se la vide con… l’uomo dal pennello d’oro

Le origini e la carriera di Edwige Fenech

Edwige Fenech nata nel 1948 ad Annaba, nell’allora Algeria francese, dalla madre originaria della provincia di Ragusa in Sicilia e dal padre maltese. Dopo il divorzio dei propri genitori si è trasferita in Francia a Nizza insieme alla madre e ha iniziato lì i suoi studi al liceo e poi successivamente danza e medicina. Il suo esordio cinematografico è avvenuto per caso, poiché è stata notata mentre stava passeggiando per strada e ingaggiata poi per avere una parte all’interno di Toutes folles de lui. Nel ’67 poi partecipa anche ad un concorso di bellezza denominato Lady France, che la porta alla partecipazione di Lady Europa, classificandosi al terzo posto.

Grazie a questa manifestazione si è fatta notare ancora una volta per la sua straordinaria bellezza da un talent scout, che le ha proposto in Italia un ruolo all’interno del film Samoa regina della giungla. Dopo una breve parentesi in cui ha lavorato in Germania, torna poi in Italia dove inizia a lavorare anche in alcuni film insieme a Ciccio Ingrassia e Franco Franchi, ma è nel 1972 che avviene la sua consacrazione cinematografica con il film Quel gran pezzo dell’Ubalda tutta nuda e tutta calda che diventa un vero e proprio cult. Successivamente tantissimi lavori sia per il cinema che per la televisione, dov’è stata anche conduttrice tv.

Edwige Fenech, la vita sentimentale

Per quanto riguarda la vita privata di Edwige Fenech, sappiamo che ha avuto una lunga storia con il produttore e regista Luciano Martino, che l’ha aiutata anche ad arrivare al successo. I due sono stati insieme per circa 11 anni. Un’altra importantissima storia d’amore invece l’ha avuta con l’imprenditore Luca Cordero di Montezemolo e la loro relazione si è prolungata per oltre 18 anni. Purtroppo non si hanno invece notizie che riguardano la situazione sentimentale attuale della donna, anche se nel 2014 il mondo del gossip parlò di un presunto nuovo compagno. La Fenech ha anche un figlio, di nome Edwin che è nato nel 1971.

Figlio Edwin, chi è suo padre?

Proprio per quanto riguarda il figlio Edwin, grande mistero ruota attorno alla sua paternità. A quanto pare infatti si diffusero all’epoca della nascita vari gossip che riguardavano questo argomento. Soprattutto all’inizio la Fenech rilasciò dichiarazione al settimanale Eva Express sostenendo che il bambino fosse il figlio di Fabio Testi, attore italiano. Pare infatti che la Fenech con quest’ultimo abbia avuto anche una relazione sentimentale per diversi anni, circa tre, e che a quanto pare il piccolo però nacque quando la loro storia era ormai alla fine. Successivamente però a quanto pare la stessa Fenech ha smentito tali rivelazioni, e ha lasciato che attorno al figlio restasse un alone di mistero per quanto riguarda la vera identità del padre.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Cosa faceva Edwige Fenech sotto la luna d’agosto?

Fenech: una musa ispiratrice per Quentin Tarantino

La straordinaria bellezza e fascino della Fenech colpì molti uomini nel corso della sua carriera tra cui anche un noto regista americano e cioè Quentin Tarantino. Sembra proprio infatti che secondo alcune sue dichiarazioni riportante anche da La Repubblica, l’ha addirittura definita come la sua musa ispiratrice. È risaputo infatti che Tarantino ha una grande ammirazione per i B-movie italiani, specialmente quelli in cui ha recitato proprio la Fenech. È proprio su volere di Tarantino e di Eli Roth che è stata fortemente richiesta per entrare nel cast del film Hostel 2, dove ha preso parte soltanto ad un piccolo cameo in cui ha rivestito i panni di una professoressa. Sembra infatti che Tarantino la conobbe durante un Festival del cinema di Venezia e le chiese subito di ritornare nuovamente sul grande schermo e lavorare per lui, e lei nonostante mancasse dal set da tanti anni decise di accettare la proposta.

Edwige Fenech, com’era e com’è

Edwige Fenech
Edwige Fenech

Fin da giovanissima la Fenech è da subito spiccata per l’incredibile bellezza e sensualità, mostrando tratti fisici sensuali e forme e rotondità perfette. Per questo è riuscita ad entrare nell’immaginario maschile tra le donne più belle del cinema, facendo breccia nei cuori di moltissimi uomini. Una bellezza che non è per nulla mutata nel tempo, e che la porta ancora oggi, che ha superato gli 80 anni, ad essere ancora una splendida donna di rara bellezza che non ha perso per nulla il suo fascino. I segni del tempo dunque non hanno avuto la meglio su di lei.

Un piccolo “incidente” sul set di un film

Una curiosità sulla Fenech riguarda un particolare “incidente” che avvenne durante le riprese di un film. A raccontare l’episodio durante un’intervista da Barbara D’Urso era stato l’attore Renato Pozzetto. Quest’ultimo ha raccontato di come sul set del film La patata bollente dovevano girare una scena d’amore insieme all’interno di una vasca, in cui erano entrambi completamente senza veli. Capitò però proprio a Pozzetto il momento più imbarazzante poiché, durante una pausa la Fenech uscì dalla vasca per rifarsi il trucco e si abbassò di molto l’acqua all’interno tanto da svelare completamente la nudità di Pozzetto e soprattutto il fatto che non era rimasto totalmente indifferente alla bellezza della donna.