Home News Claudio Baglioni, che disavventura: “I conti non tornano”

Claudio Baglioni, che disavventura: “I conti non tornano”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:13

Bruttissima disavventura per Claudio Baglioni: tutto è legato a un suo concerto di beneficenza: ma ecco i dettagli.

claudio baglioni

Claudio Baglioni è senza alcun dubbio uno dei cantanti maggiormente noti del palcoscenico della musica italiana. Strada facendo, Questo piccolo grande amore, E tu, Amore bello: questi soltanto alcuni dei suoi successi più grandi. Però va ricordato che l’artista ha dimostrato anche la sua abilità nella conduzione, guidando ben due edizione del Festival di Sanremo.

E mentre ha fatto discutere e non poco la sua presa di posizione sull’ultima edizione della kermesse canora, ad attirare l’attenzione su di lui è stata una disavventura che non può certo lasciare indifferenti e passare inosservata. Ma di che cosa si tratta? Giusto entrare nel dettaglio e nello specifico per capirne e per saperne di più.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Claudio Baglioni, una data importante: ecco cosa celebra oggi

Claudio Baglioni, spariscono i soldi di un concerto benefico: i dettagli

Tutto ruota attorno a un concerto del romano, organizzato dal Vaticano. L’obiettivo di quello che era un evento benefico era quello di finanziare un ospedale in Africa, per l’esattezza a Bangui, cittadina della Repubblica Centrafricana. Dunque un modo per raccogliere fondi per il terremoto, avvenuto un po’ di tempo in quel dell’Italia centrale.. “Avevano incassato 4 milioni, ma i conti non tornavano”, ha rivelato, come riportato da Affariitaliani, Angelo Perlasca, ossia il prelato che accusa, senza troppi giri di parole, il cardinale Becciu.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Claudio Baglioni, quella data per lui veramente importante

Insomma, si tratta di un vero e proprio racconto inedito, riportato dal noto quotidiano La Stampa. Una ricostruzione dove appunto si parla di questo concerto, avvenuto nel 2016, nel quale sembra siano spariti dei soldi dell’incasso. Come ha rivelato il buon Perlasca gli inquirenti, alla Segreteria di Stato arrivarono 600 o 700 mila euro. Dalle verifiche effettuate, è poi risultato che altri 700 mila euro raccolti con l’evento vennero destinati, come previsto, alle vittime del terremoto e questa parte non passò però dalla Segreteria di Stato. Insomma, senza alcun dubbio i conti non tornano., Ma non resta che attendere quale sarà la verità e a che cosa porteranno le molteplici e infinite ricostruzioni. La curiosità e i dubbi non possono non essere tanti.