Home Televisione Caterina Balivo che dolore, l’ultimo saluto: “Siamo addolorati”

Caterina Balivo che dolore, l’ultimo saluto: “Siamo addolorati”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:09

Caterina Balivo è in lutto per un vero e proprio dramma tremendo che purtroppo ha dovuto affrontare: l’urlo di dolore tremendo.

balivo lacrime

È un dolore davvero tremendo quello che sta purtroppo sta provando Caterina Balivo, la sua famiglia e soprattutto tutta la comunità di Capri.

La conduttrice televisiva, ha avuto modo di parlare di un fatto davvero drammatico che purtroppo ha lasciato tutti senza parole e che ha voluto condividere pubblicamente con tutti i suoi fan e follower su tutti i suoi canali social e non solo.

Stiamo infatti parlando di una vera e propria tragedia che purtroppo è avvenuta proprio in quell’isola, una delle più famose ed allo stesso tempo più rappresentative di tutta Italia e non solo, conosciuta in tutto il mondo.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Caterina Balivo si lamenta sul web: una situazione disastrosa

Caterina Balivo lutto: “Siamo addolorati”

In questa vera e propria tragedia che ha colpito all’improvviso come un fulmine a ciel sereno tutta la comunità, Caterina Balivo compresa, infatti, un bus purtroppo è precipitato  e non ha lasciato scampo al giovane autista che purtroppo lascia l’amata ed adorata moglie che era in dolce attesa dell’arrivo del piccolo Emanuele.

Purtroppo un vero e proprio dolore che ha lasciato senza parole tutta la popolazione dell’isola. Un urlo di dolore tremendo accentuato anche dal fatto che la sua amata moglie era incinta: i due, infatti, avrebbero dovuto allargare la famiglia.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Caterina Balivo e l’appello per la città di Roma: “Io farei…”

Insomma, una tragedia straziante che ha colpito duramente tutta Italia, compresa la Balivo che trascorre davvero tantissimo tempo su quell’isola in cui ha da sempre lasciato un vero e proprio pezzo di cuore.

La morte del giovane autista, che sarebbe diventato da lì a breve padre, ha lasciato un vuoto immenso da colmare e che purtroppo non si riempirà mai del tutto.