Home Cinema Carlton e Shantel Oglesby Vite al limite, un viaggio che continua?

Carlton e Shantel Oglesby Vite al limite, un viaggio che continua?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:23

Carlton e Shantel Oglesby Vite al limite: l’incredibile storia dei due fratelli che si sono rivolti al dottor Nowzaradan.

Carlton e Shantel Oglesby vite al limite

Questa sera su Real Time si rinnova l’appuntamento con Vite al limite. Ogni episodio di questo amatissimo e seguitissimo programma, in Italia e non solo, narra le vicende di un individuo alle prese con problematiche legate all’episodio. il protagonista viene seguito nel suo percorso di perdita di peso del Dr. Nowzaradan nella sua clinica, che si trova a Houston, in Texas.

Il dottore, vero e proprio luminare nel campo, diventa una sorta di vero e proprio punto di riferimento, ma tutto si lega a un programma dietetico a dir poco rigoroso. Il tutto poi termina con un intervento chirurgico molto delicato, in quanto l’obiettivo finale è quello di  far tornare i pazienti a uno stile di vita equilibrato e giusto, per ritrovare e mantenere la forma fisica.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Vite Al Limite, Annjeanette Whaley pesava 307 kg: incredibile risultato

Carlton e Shantel Oglesby Vite al limite, una storia molto particolare: ecco com’è finita

Ma di chi si parlerà nella puntata di stasera? L’attenzione sarà tutta sui due fratelli Carlton Oglesby e Shantel Oglesby, che arrivano dalla cittadina di Columbus, Ohio. Carlton. prima del suo ingresso in clinica pesava oltre 353 chili, mentre sua sorella toccava i 289 kg. Bastano questi dati per far capire che i loro percorso, come quello di tanti altri, è stato un qualcosa di davvero molto lungo e complicato.

I due fratelli, come verrà raccontato e spiegato nell’episodio odierno di Vite al limite, si sono fatti sopraffare dalla loro dipendenza dal cibo, che ha letteralmente preso il sopravvento, portandoli ad aver uno stile di vita a dir poco scorretto e sbagliato. Molto si legava anche a una situazione familiare complessa, a causa di un padre violento e il divorzio con sua mamma. I due poi sono state vittime di bullismo. Ed ecco che il mangiare per loro era una sorta di rifugio. Per loro, prima di affidarsi alle cure del dottor Nowzaradan, era diventato un problema anche fare semplici gesti, come fare le scale o pulire la casa. Ma qual è stato il loro destino dopo il loro cammino in quel di Houston?

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Jeanne Covey Vite al limite: perchè ha fatto causa al programma?

La terapia e la dieta per loro ha segnato una vera e propria svolta, permettendo tra l’altro  ai due di ritrovare fiducia in loro stessi e un po’ di serenità. Dando uno sguardo ai loro canali social si può notare come il loro percorso stia andando avanti anche fuori da Vite al limite. Insomma, un cambiamento repentino, come tanti avvenuti grazie a Vite al limite.