Home News Malore Eriksen, paura ed emozione a Copenaghen: il gesto dei tifosi

Malore Eriksen, paura ed emozione a Copenaghen: il gesto dei tifosi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:51

Il malore di Eriksen ha commosso, fatto tremare ed emozionato tutti: ma ecco che cosa è successo allo stadio di Copenaghen

Era circa il minuto 42 di Danimarca Finlandia, partita valida per i campionati europei. Il  match però si ferma e con esso si ferma tutto il mondo del calcio e non solo. A terra c’è infatti Christian Eriksen, calciatore danese di proprietà dell’Inter. Sono attimi concitati, dove a dominare è la paura e il terrore di una tragedia che appare dietro l’angolo.

Immediati sono i soccorsi, in primis dei suoi compagni di squadra, tra cui Simon Kjaer, capitano della nazionale scandinava. Puntuali sono anche i medici, con massaggio cardiaco e defibrillatore. Sui social si sviluppano ansia e angoscia, perché la tragedia di Davide Astori non è in fondo così lontana ed è nella mente di tutti. Fortunatamente però il 29enne torna cosciente e c’è un immagine a testimoniarlo. Ed ecco che la paura lascia spazio all’emozione e alla commozione.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Francesca Fioretti, il libro e la dedica commovente per Davide Astori

Malore Eriksen, i tifosi si uniscono in un solo coro: ecco che cosa è successo

Di quei momenti concitati e drammatici restano tante immagini. Il comportamento della Danimarca, che ha fatto scudo e cerchio attorno a Eriksen. L’obiettivo è stato quello di proteggere la privacy e la dignità del loro compagno. Poi non può non aver colpito la moglie del giocatore dell’Inter, accorsa a bordo campo disperata e in lacrime, ma consolata dai calciatori danesi, in quei momenti uomini prima che calciatori. Insomma, in una situazione così tragica, si è messa in mostra la forza di una squadra e di un gruppo, unito e compatto come non mai.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Massimo Giletti, il suo malore in diretta: ecco che cosa gli è successo

A far emozionare più di tutto è però senza alcun dubbio quanto accaduto e successo sugli spalti. Infatti molto spesso le telecamere si sono spostate sui volti disperati delle persone, che attendevano notizie e che erano a dir poco sotto shock. Ma a far venire i brividi è stato un coro, dove finlandesi e danesi si sono uniti in un unico coro: i primi hanno urlato Christian e i secondi Eriksen. Un’unica voce che è diventata virale sui social network. E che ha accompagnato quei minuti conditi da incubo e speranza.