Home Personaggi Mahmood: “Ho iniziato in seconda media”: quella curiosità poco nota

Mahmood: “Ho iniziato in seconda media”: quella curiosità poco nota

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:01

È un cantautore amatissimo e dal grande successo Mahmood, già vincitore del Festival di Sanremo: quella curiosità poco nota che in molti non sanno

Mahmood: "Ho iniziato in seconda media": quella curiosità poco nota
Mahmood (fonte foto: GettyImages)

Un artista amatissimo e dall’incredibile successo, Mahmood, la cui fama è esplosa con la vittoria a Sanremo: la curiosità poco nota che non tutti i fan conoscono.

Fascino, bravura, abilità canora, queste sono solo alcune delle tanti doti che tutti coloro che seguono con passione e costanza il cantautore gli attribuiscono e riconoscono.

Un talento dal grande spessore che in pochissimo tempo ha saputo conquistare il suo pubblico, ricevendo attestati di stima e manifestazioni di affetto importanti dai fan.

Tutte le curiosità, i dettagli, i particolari e le informazioni a proposito della carriera di Mahmood, quindi del suo percorso artistico – professionale, ma anche in merito agli aspetti personali noti e alla vita privata di quest’ultimo.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Laura Barriales, “Non li posso vedere” gelo su Achille Lauro e Mahmood

Mahmood chi è: età, altezza, peso, data e luogo di nascita, biografia

Mahmood: "Ho iniziato in seconda media": quella curiosità poco nota
Mahmood (fonte foto: Instagram, @mahmood)
  • Nome e cognome: Alessandro Mahmoud;
  • Nome d’arte: Mahmood;
  • Data di nascita: 12 settembre 1992;
  • Età: 28 anni;
  • Altezza: 1,80 circa;
  • Peso: 70 kg circa; 
  • Luogo di nascita: Milano, Lombardia.

Alessandro Mahmoud, noto con il nome d’arte di Mahmood, nasce a Milano, nella Regione Lombardia, il 12 settembre del 1992, ed ha dunque, al momento, 28 anni.

L’artista nasce da madre sarda e padre egiziano e il suo rapporto con la musica inizia ben presto, poiché inizia a studiare canto sin dalla giovanissima età.

Stando a quanto noto, durante gli anni della sua infanzia i genitori decidono di separarsi e quest’ultimo cresce con la madre, mentre con il padre i rapporti si faranno complicati e distanti.

In un’intervista rilasciata al Corriere, ha spiegato che “Avevo cinque anni. Sono rimasto uguale. Mia madre si preoccupava perché le chiedevo ‘mamma mi porti al parco?’ e non ‘dov’è papà?’.

In un’intervista rilasciata a Verissimo, il cantautore ha raccontato di essere cresciuto felice e di non aver sentito molto la mancanza del padre “perché sono cresciuto con tutti i miei cugini e non mi sono mai sentito solo“.

Inoltre, in quell’occasione aggiunge che dopo Il Festival ha telefonato al padre mantenendo la promessa fatta, ovvero che si sarebbero rivisti.

“Abbiamo riallacciato un rapporto da qualche anno”, ha raccontato.

Mahmood, perché questo nome d’arte? Il significato

Come detto e come ben noto ai fan, quello scelto dal grande artista è un nome d’arte, non tutti sanno perché che tale scelta è relativa ad un gioco di parole.

Mahmood infatti gioca con il cognome del cantautore, Mahmoud per l’appunto, e l’espressione inglese “my mood” che tradotto sta per “il mio stato d’animo”.

Il tutto è relativo all’intenzione del cantautore, che si propone di condividere la propria storia personale e dunque anche il proprio stato d’animo, mediante le canzoni e i brani che realizza.

La carriera di Mahmood: gli esordi, X Factor, Gioventù Bruciata

Mahmood: "Ho iniziato in seconda media": quella curiosità poco nota
Mahmood (fonte foto: Instagram, @mahmood)

Quando l’artista ha più o meno 15 anni, per un po’ prende lezioni private di canto dal maestro Gianluca Valenti, da cui ottiene una importante formazione musicale e affina le proprie basi.

Dopo aver conseguito il diploma, studia al CPM Music – Institute – Centro Professione Musica nella città di Milano.

Già nel 2012 prende parte al talent X Factor nella categoria 16-24; in un primo momento viene scartato, successivamente è poi ripescato dal televoto. La sua avventura si conclude alla terza puntata, ma dopo tale percorso, scrive e produce i propri pezzi, con l’extendend play FallinRain che arriva nel 2013

Nel 2015 arriva il primo posto al concorso Area Sanremo; tale vittoria gli permette di partecipare al Festival nella categoria Nuove Proposte, dove arriva quarto.

Nel 2017 si fa spazio il singolo Pesos, con cui prende parte al Summer Festival vincendo la gara tra i concorrenti della sezione Giovani esibitisi nella terza puntata. Il suo piazzamento finale sarà secondo.

Dopo la collaborazione con Michele Bravi in Presi Male, partecipa alla composizioni di brani per alcuni artisti

Successivamente, collabora con artisti del calibro di Fabri Fibra, Gué Pequeno, Elodie mentre nel 2018 arriva il primo EP Gioventù Bruciata.

Nel medesimo anno trionfa a Sanremo Giovani e ottiene anche il Premio della critica Mia Martini.

La vittoria a Sanremo con Soldi, l’Eurovision Song Contest e MTV Europe Music Awards

La carriera dal giovane e già affermato artista è pronta a spiccare al volo; grazie alla vittoria di Sanremo Giovani, accende al Festival con il brano Soldi, scritto da lui stesso insieme a Dardust e Charlie Charles.

Il brano è un successo incredibile e il 9 febbraio arriva la vittoria, davanti a Ultimo e Il Volo, con il 38,92% dei voti.

L’artista è ormai affermato in tutti il Paese e non solo; poco dopo arriva il primo album di inediti intitolato Gioventù bruciata, certificato disco d’oro per le oltre 25 mila copia venduta in Italia.

Grazie alla vittoria del Festival, rappresenta l’Italia all’Eurovision song Contest 2019 a Tel Aviv. Il posizionamento finale lo vedrà attestarsi al secondo posto.

Intanto proseguono gli inviti e le occasioni in cui ha modo di farsi apprezzare e conoscere anche in Europa.

Nell’ultimo trimestre del 2019, vince il premio Best Italian Act degli MTV Europe Music Awards.

Mahmood e Ghettolimpo: Rapide, Inuyasha, Kian

Il nuovo progetto musicale di Mahmood, Ghettolimpo, affascina tantissimo il pubblico, che ha avuto modo di ascoltare il primo dei nuovi singoli, Rapide, il 16 gennaio del 2020.

Arrivano successivamente Dorado e Inuyasha che prende il nome dall’omonimo manga e anime.

In occasione della distribuzione del quarto estratto, Zero, Mahmood annuncia anche la data di Ghettolimpo, ovvero l’11 giugno. In seguito, arriva anche Kian, il quinto estratto.

Mahmood e Inuyasha: quella curiosità che non tutti sanno

Mahmood: "Ho iniziato in seconda media": quella curiosità poco nota
Mahmood (fonte foto: Instagram, @mahmood)

Nel corso di un’intervista rilasciata a Radio Italia, il cantautore spiega il motivo del perché abbia scelto proprio l’anime di Inuyasha per quanto riguarda il brano amatissimo dal pubblico.

Quest’ultimo infatti racconta: “Ho scelto l’anime di Inuyasha proprio perché son sempre stato un grande fan. Mi ricordo alle medie, quando tipo alle 11 e mezzo, mezzanotte, su MTV davano proprio le puntate.”

Mahmood poi precisa: “Io ho iniziato tipo in seconda media ad esserne fan, poi tipo dall’anno scorso che hanno messo su Netflix tutte le stagioni, sono andato a rivederle e quindi mi è tornato sto flash di Inuyasha.”

Ma questa non è la sola curiosità, poiché nella medesima intervista il cantautore spiega anche che “il lago dove abbiamo fatto il video è il lago di Montespluga”.

L’artista precisa che questo è il lago “dove mia mamma mi portava da piccolo a sciare. Alla fine io parto sempre dalle radice, questo è da dove attingo io maggiormente”.

La vita privata di Mahmood: fidanzato o single?

Mahmood: "Ho iniziato in seconda media": quella curiosità poco nota
Mahmood (fonte foto: Instagram, @mahmood)

Quando si parla di personaggi di tale fama, notorietà e talento, è comprensibile che scatti nel pubblico la curiosità e la voglia di conoscere maggiori dettagli anche a proposito della vita privata dei suddetti.

Per quanto riguarda la vita privata di Mahmood, va detto che vi sono poche informazioni disponibili e, in generale, non si conosce molto di quest’ultimo, in virtù della gran riservatezza del personaggio rispetto al proprio privato.

In un’intervista rilasciata a Vanity Fair, alla domanda se avesse fatto coming out, il cantautore ha replicato: “No. Ho solo rilasciato un’intervista a un sito gay oriented. Tutto qui“.

Poi, a proposito del coming out fatto da personaggi pubblici, che può essere di aiuto agli altri, ha spiegato: “È vero, ma penso anche che sia sbagliato, in un certo senso, parlare di queste cose. Dichiarare “sono gay” non porta da nessuna parte, se non a far parlare di sé.”.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Mahmood, il look a Sanremo stupisce tutti: è ispirato ad una nota saga?

Mahmood Instagram: il successo social dell’artista

A riprova del talento, del successo e della stima dei fan, non sorprende affatto che Mahmood abbia un grande risconto ed un vasto seguito anche su Instagram.

Dando infatti un’occhiata all’account, si può notare che il numero di follower ammonti, al momento, a circa 1,1 milione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mahmood (@mahmood)