Home Cinema Willwoosh sotto attacco, insulti omofobi e minacce: la denuncia social

Willwoosh sotto attacco, insulti omofobi e minacce: la denuncia social

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:31

Willwoosh aka Guglielmo Scilla vittima di minacce e insulti omofobi, la denuncia social indigna il web. 

Guglielmo Scilla aka Willwoosh | Fonte Foto Youtube @wilwoosh

Guglielmo Scilla è nato come youtuber in tempi non sospetti, i suoi video parodie lo hanno fatto diventare in pochi anni uno dei volti più amati del web. Dal cinema alla radioWillwoosh negli anni ha guadagnato numerose opportunità dentro e fuori dal web.

Eclettico, creativo e indipendente ha deciso di creare una sua società a conduzione familiare, che gli ha permesso di evolvere e indirizzare al meglio la sua presenza sul web e non solo (lo scorso anno lo abbiamo visto a Sanremo 2020).

Nel 2017 Guglielmo dopo una pausa di qualche anno è tornato a pieno regime su Youtube, partendo con un video coming out dove, per la prima volta, affrontava online la sua omosessualità.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE>>>Guglielmo Scilla, i fan chiedono spiegazioni: la vita privata di Willwoosh

Willwoosh, la cugina – avvocato denuncia le minacce

L’avvocato Lavinia Scannerini, cugina e manager di Guglielmo Scilla, e tra i volti più apprezzati della Willwoosh Srl ha denunciato sulla sua pagina Instagram personale un episodio accaduto nei giorni scorsi. Proprio nel mezzo della discussione politica sul DDL Zan sul web ha avuto luogo l’ennesimo episodio di omofobia, sfociato anche in minacce personali.

Nella fattispecie Lavinia racconta che un giovane utente ha iniziato ad inviare messaggi di “Minaccia e di stampo omofobo sul profilo di Guglielmo Scilla. Non ricevendo risposta ha pesato bene di intasare la mail della società con gli screen dei suoi messaggi.

Le mail sono state intercettate da una terza persona che ha tentanto di far ragionare il ragazzo, molto giovane, invitandolo a cessare i suoi sproloqui. Non pago il ragazzo ha chiesto di poter parlare con Guglielmo per spiegargli le sue ragioni.

Nei prossimi giorni questi screen saranno pubblicati sul profilo dell’Avv Lavinia Scannerini che sempre nelle sue storie Instagram afferma:“Nel 2021 necessitiamo, assolutamente, di una normativa che reprima gli atteggiamenti violenti legati all’orientamento sessuale e all’identità di genere.” 

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE>>>Stefania Orlando gela sul DDL Zan: la reazione di Giulia Salemi

Un appello che si unisce a quello di numerosi volti del mondo dello spettacolo che stanno spingendo verso l’approvazione del DDL Zan che tenta di reprimere atteggiamenti di questo tipo.

Il coming out di Guglielmo Scilla