Home Personaggi Leonardo Lamacchia, il retroscena dietro la nascita di Ciò che resta

Leonardo Lamacchia, il retroscena dietro la nascita di Ciò che resta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:44

Musicista e cantante amato Leonardo Lamacchia, protagonista ad Amici: non tutti sanno del retroscena dietro il brano Ciò che resta

Leonardo Lamacchia, il retroscena dietro la nascita di Ciò che resta
Leonardo Lamacchia, Fonte foto: YouTube (@Amici di Maria De Filippi)

È un personaggio ed un artista che è entrato nel cuore del pubblico e dei suoi tanti fan, Leonardo Lamacchia, musicista e cantante che ha partecipato ad Amici e prima ancora a Sanremo nella categoria Nuove Proposte: quel retroscena sul brano noto, Ciò che resta.

Nato a Bari nel 1994, Leonardo ha sempre provato una fortissima passione per la musica, che ha ricoperto, sin da quando era giovanissimo, una parte fondamentale nel suo vissuto.

Gia all’età di 6 anni cantava n un coro di voci bianche e prendeva lezioni di pianoforte, mentre col passare degli anni ha arricchito il proprio talento avvicinandosi a generi musicali diversi che ne hanno provato le capacità.

Da Bari, il trasferimento prima a Napoli e poi a Milano, tutto con un solo grande, magico obiettivo, diventare cantante.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Amici, Leonardo Lamacchia dopo l’eliminazione: il suo futuro

Leonardo Lamacchia ad Amici: la sua esperienze e le parole intense dopo l’eliminazione

Leonardo Lamacchia, il retroscena dietro la nascita di Ciò che resta
Leonardo Lamacchia, Fonte foto: Instagram (@ leonardolamacchia)

Nel novembre del 2020, Leonardo fa il suo ingresso ad Amici di Maria De Filippi con l’approvazione di Rudy Zerbi, e qui presenta il brano dal titolo L’appuntamento.

Lamacchia ha la possibilità di mettere in mostra tutta la sua bravura e il suo talento, non soltanto da cantante ma anche da musicista, mettendosi infatti alla prova con il pianoforte, durante le sue esibizioni.

Rispetto a tale esperienza fatta, non va dimenticato il momento in cui ottiene la maglia d’oro, venendo ammesso alla fase serale del programma e facendo il suo ingresso nella squadra Zerbi – Celentano.

Su Instagram, l’artista aveva condiviso la propria felicità, spiegando che “questa maglia rappresenta tutto quello per cui ho lottato ogni giorno“, tra le altre belle, intense e toccanti frasi dichiarate.

Mediante un percorso fatto di esibizioni, comparate e guanti di sfida, Leonardo ha conquistato tantissimi fan; il suo percorso lo vede arrivare al ballottaggio finale, con il verdetto che lo ha costretto a lasciare la trasmissione.

Il pubblico più attento ricorderà la sua reazione e la sua commozione, con le parole particolarmente intese: “Voglio ringraziarti Maria, per averci creduto forse più di me”.

Mentre, nei confronti dei compagni, dichiarava: “Non è la fine per nessuno, è semplicemente un’altra lotta, e sono pronto a lottare”.


PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Amici, le anticipazioni della puntata del 1° maggio: ecco chi è stato eliminato

Leonardo Lamacchia a Sanremo, il retroscena su Ciò che resta

Leonardo Lamacchia, il retroscena dietro la nascita di Ciò che resta
Leonardo Lamacchia, Fonte foto: YouTube

Come detto, prima dell’esperienza vissuta ad Amici, Leonardo si è fatto conoscere dal grande pubblico in virtù della sua partecipazione al Festival di Sanremo, e nello specifico nella sezione Nuovi Proposte.

I fan ricorderanno la sua performance e il quarto posto ottenuto grazie al brano “Ciò che resta”.

A tal riguardo, in sala stampa l’artista aveva parlato tra le altre cose proprio delle sue sensazioni e del brano “Ciò che resta”, spiegando che “Il pezzo è nato dall’incontro con gli altri due autori del pezzo, due magnifiche persone che davvero portano il cuore”.

Gli autori in questione sono Gianni Pollex e Mauro Lusini, “che ricordiamo tutti ha scritto, tra gli altri suoi pezzi, ‘C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones'”.

In tale occasione, Lamacchia sottolinea che “è stato bellissimo veder nascere questo pezzo dall’incontro di tre generazioni diverse. Abbiamo messo a confronto le nostre esperienze, le nostre situazioni sentimentali”.

Il cantante spiega che sia lui che i due autori “abbiamo vissuto situazioni sentimentali”.

Non a caso sottolinea che il pezzo parla della fine di un amore, ma non “in chiave malinconica. Cerco di dare consiglio, di dare speranza anche a me stesso, se riesco anche agli altri.”

Il modo per andare avanti dopo la fine di una storia, aggiunge Leonardo è quello di portare nel proprio bagaglio il bello che c’è stato, tralasciando il resto.