Home Televisione “Gli italiani sono infantili”, polemica a La vita in diretta

“Gli italiani sono infantili”, polemica a La vita in diretta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:47
CONDIVIDI

A La Vita in diretta si torna a parlare di Covid-19 e in particolar modo della possibilità di prolungare il coprifuoco. Ecco la frase che fa infuriare i telespettatori.

la vita in diretta covid
Alberto Matano fonte foto Rai Play

Da circa una settimana l’Italia si sta lentamente avviando verso una riapertura, tuttavia il nuovo DCPM ha trovato parecchi pareri contrastanti. Dalla polemica sui tavoli solo all’aperto al coprifuoco che resta alle 22 sono tanti i motivi di dibattito che stanno animando i salotti delle Tv nostrane.

La vita in diretta come ogni pomeriggio Alberto Matano concede largo spazio alle informazioni in merito alla pandemia e, dopo aver parlato della variante indiana, il dibattito si sposta sul coprifuoco.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE>>>La Vita in Diretta, Alba Parietti contro la Leotta: “Vuole troppo”

Luca Bianchini, spiazza a La vita in diretta

Torna un nuovo appuntamento con La vita in diretta, il talk quest’anno si è arricchito con un salotto al quale prendono parte esperti e personalità del mondo dello spettacolo per discutere di temi di pubblico interesse.

L’attenzione oggi è tutta per il Covid-19 e in particolar modo per la questione del coprifuoco: va o non va spostato alle 23:00? Se per Rocio Munoz Morales (pronta a presentare il suo libro) un’ora non cambia molto, per il conduttore radiofonico Luca Bianchini il fulcro del discorso è tutt’altro.

Lo scrittore e conduttore ammette “Noi italiani siamo infantili“, sottolineando l’importanza di avere una regola ben precisa per il rientro a casa, notando come il coprifuoco venga sempre sforato di circa mezz’ora dalla gran parte delle persone. “Noi solo con le cattive riusciamo” ha detto Bianchini.

Rocio ribatte “Secondo me è una questione di atteggiamento”, sottolineando come la responsabilità sia di tutti e non tanto nell’ora in più o in meno da trascorrere fuori casa. La raccomandazione tuttavia è sempre la stessa: bisogna evitare luoghi affollati e rispettare tutte le norme del caso.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE>>>Alberto Matano, momento di sconforto a La Vita in diretta

Rita Dalla Chiesa ha invece espresso la sua preoccupazione per la variante indiana, che ha già visto salire a quota 23 i positivi tra passeggeri e membri dell’equipaggio del volo proveniente dall’India atterrato a Fiumicino ieri alle 23:15.