Home News Sabrina Ferilli, la lettera aperta fa riflettere: “Si nega la libertà di...

Sabrina Ferilli, la lettera aperta fa riflettere: “Si nega la libertà di pensare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:58
CONDIVIDI

Sabrina Ferilli, la lettera aperta per difendere il lavoratore licenziato a causa della sua fiction: “Licenziato per aver pensato”.

sabrina ferilli lettera
Sabrina Ferilli (Instagram)

Sabrina Ferilli, la lettera aperta per difendere i diritti del lavoratore licenziato per aver consigliato la visione della sua fiction: “La sua colpa? Aver pensato”.

Come si legge su Il Fatto Quotidiano un operaio dipendente della Arcelor Mittal, l’acciaieria di Taranto, è stato licenziato con la motivazione di aver “denigrato l’azienda con affermazioni di carattere lesivo e minaccioso” come si legge su Il Fatto Quotidiano.

L’uomo aveva condiviso sulla sua pagina Facebook dei post a sostegno della fiction interpretata da Sabrina Ferilli, Svegliati amore mio, con la regia di Simona Izzo e Ricky Tognazzi.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE -> Svegliati amore mio, la fiction con Sabrina Ferilli: a chi si ispira la storia?

Sabrina Ferilli, la lettera aperta fa riflettere: “Punito per aver pensato”

sabrina ferilli lettera
Sabrina Ferilli (Instagram)

L’attrice e i due registi della fiction, appena venuti a conoscenza dell’accaduto, si sono mobilitati per far rimbalzare la notizia su tutti i media e chiedere giustizia per Riccardo Cristello, l’operaio padre di famiglia al quale è stato tolto il lavoro.

Il Sindacato dell’uomo si sta occupando del caso, ma la Ferilli ha deciso di aiutarlo offrendogli uno stipendio temporaneo e l’assistenza legale pagata per risolvere la questione. Un gesto davvero importante che dimostra quando l’attrice ci tenga al suo lavoro e creda anche nelle cause che le fiction che interpreta portano alla luce.

Sabrina, insieme a Ricky Tognazzi e Simona Izzo, ha scritto una lettera pubblicata su Il Fatto Quotidiano in cui si rivolge direttamente al Presidente dell’agenzia governativa italiana Invitalia: il dottor Bernabei. I tre artisti si sono uniti nel chiedere che il Presidente intervenga nella questione del licenziamento, ritenuto ingiusto, nei confronti dell’impiegato all’Arcelor Mittal.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE -> Sabrina Ferilli e Maria De Filippi, la verità dietro il rapporto: si detestano?

Qualcuno vorrebbe negare la libertà di pensare attraverso una fiction televisiva, uno spettacolo teatrale, una canzone, un dipinto” scrive la Ferilli su Instagram invitando Bernabei a considerare la questione come un ricatto ad un padre di famiglia, che si è visto portare via il posto di lavoro, uno dei diritti fondamentali su cui si basa la nostra Repubblica.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sabrina Ferilli (@sabrina.ferilli.ufficiale)

Sabrina e i suoi colleghi non molleranno e faranno di tutto per portare all’attenzione in caso di questo licenziamento e cercare di far rientrare a lavoro Riccardo Cristello.