Home Televisione Luca Ward, sua figlia lo “prende in giro”: “Non potrai più farlo”

Luca Ward, sua figlia lo “prende in giro”: “Non potrai più farlo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:47
CONDIVIDI

Luca Ward, ospite ad Uno Mattina, ha raccontato un aneddoto divertente. La figlia lo prende in giro a causa del film Il Gladiatore.

Luca Ward
Fonte foto: Rai Play

Ospite di Uno Mattina, il celebre doppiatore e attore Luca Ward, presente negli studi di Rai Uno, anche per presentare il suo libro Il talento di essere nessuno, una biografia che mostra il ritratto di un uomo tenace e coraggioso, in tutti i suoi successi e fallimenti.

Fiero di essere originario di Ostia, ha confessato che anche in uno dei più famosi film che ha doppiato, ovvero Il Gladiatore, viene citata la città e questo fatto lo ha reso orgoglioso ancor di più.

E a proposito del film di Ridley Scott, il conduttore gli ha domandato in quanti gli chiedono di fare la voce di Massimo Decimo Meridio, il protagonista interpretato da Russell Crowe e al quale lui ha donato la voce.

Ward ha confessato di prestarsi spesso e volentieri a replicare le voci dei suoi film. Proprio per questo la figlia lo prende in giro. Scopriamo perché.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Luca Ward, sua figlia Luna è malata: il dramma dell’attore

Luca Ward, la figlia lo prende in giro: “Fra vent’anni come farai…”

Luca Ward
Fonte foto: Rai Play

Luca Ward, che recentemente ha commosso tutti con il suo monologo da brividi a Oggi è un altro giorno, questa mattina è stato ospite a Uno Mattina, sempre sul primo canale. Ha spiegato che a distanza di vent’anni, molto spesso il pubblico gli chiede di fare la voce di Massimo Decimo Meridio, protagonista del film Il Gladiatore.

Proprio per questa ragione ha confessato che la figlia lo prende in giro perché gli chiede come farà tra vent’anni quando certamente non avrà più la voce calda e profonda che ha ora.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Luca Ward, il dramma del suo passato: una perdita dolorosa

Tuttavia, l’attore ha svelato che lui si presta volentieri a questo genere di cose, in quanto rappresenta un attestato di stima ed affetto da parte del pubblico. Un riconoscimento importante, soprattutto per chi, come lui, presta la sua interpretazione solamente con la voce.