Home News Antonino Cannavacciuolo, la confessione difficile: “Pensavo di non farcela”

Antonino Cannavacciuolo, la confessione difficile: “Pensavo di non farcela”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:40
CONDIVIDI

Antonino Cannavacciuolo, la confessione sul suo passato difficile: “Pensavo di non farcela, non dimentico di tempi duri”.

antonino cannavacciuolo
antonino cannavacciuolo (Instagram)

Antonino Canavacciuolo, la confessione sul passato difficile dello chef: i primi tempi della sua carriera sono stati durissimi, ma ancora oggi non dimentica le difficoltà.

Ormai è uno dei cuochi più famosi della televisione, soprattutto grazie ad alcuni programmi di successo come Cucine da Incubo e Masterchef, dove ha assicurato la sua presenza nell’undicesima edizione.

In un’intervista a Il Corriere della Sera Antonino ha raccontato che sicuramente sarà tra i giudici di Masterchef 11 e ha raccontato molte altre novità che ha in ballo per il futuro. Lo chef ha dovuto affrontare, come molti, il periodo di crisi della ristorazione ma si è detto pronto a ripartire alla grande con un progetto che aspetta di realizzare da sempre.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE -> Antonino Cannavacciuolo e la dedica commuovente: “Un onore cucinare per te”

Antonino Cannavacciuolo, la confessione sul difficile passato: “E’ stata dura”

antonino cannavacciuolo
antonino cannavacciuolo

Nonostante il grande successo che vanta oggi, grazie alla sua popolarità e al suo incredibile ristorante, che ha guadagnato ben 2 stelle Michelin, lo chef ricorda bene la fatica che c’è stata dietro.

Antonino ha confessato a Il Corriere che appena aperto il suo ristorante, Villa Crespi, sul Lago d’Aorta la situazione non era di certo rosea. Si ricorda bene che per mesi è capitato che nessuno varcasse la soglia del locale: “Aprivamo il ristorante e poi aspettavamo tutta la sera – ha rivelato l’uomo – mi si induriva lo stomaco, pensavo di non farcela“.

Cannavacciuolo, nonostante la sua fama odierna, non dimentica il passato e anche oggi, se è necessario, si mette a lavare i piatti in cucina. Il lavoro non l’ha mai spaventato e pensa che più grande sia la fatica, maggiore sia il risultato ottenuto.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE -> Joe Bastianich geloso di Antonino Cannavacciuolo? Ecco perchè

Ma non finisce qui perchè Antonino, a 45 anni, ha ancora tanti progetti da realizzare e, per lui, il 2021 sarà un anno di svolta. Ha intenzione di aprire, in estate, ben tre nuovi resort, ovvero i Laqua Resort, insieme alla moglie Cinzia Primatesta che l’ha sempre affiancato anche nella gestione degli affari. Uno di questi sarà inaugurato proprio nel suo paese natale, Ticciano, in provincia di Napoli.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Antonino Cannavacciuolo (@antoninochef)

Cannavacciuolo ha raccontato che si tratta di un progetto di famiglia al quale lavorava da tempo insieme a suo padre. Non solo lui sarà coinvolto, ma anche tutte le persone che vivono nel piccolo borgo, visto che ha intenzione di restituire al suo luogo d’origine il lustro che merita.