Home Personaggi Stefano Bollani, quella lettera inviata da bambino al suo mito

Stefano Bollani, quella lettera inviata da bambino al suo mito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:00

Personaggio straordinario Stefano Bollani, artista a tutto tondo che da bambino inviò una lettera al suo mito: una storia incredibile con un epilogo magico

Stefano Bollani, quella lettera inviata da bambino al suo mito
S. Bollani (fonte foto: YouTube, Sarah Willis)

Compositore, pianista e cantante italiano, ma anche scrittore, attore, umorista e showman, Stefano Bollani è un artista straordinario con un legame profondo con la musica.

Una carriera lunga e costellata di successi, collaborazioni importanti e preziose, un talento sopraffino scoperto sin da piccolo e quella lettera inviata al suo mito a soli 11 anni, con tanto di cassetta allegata, a cui ricevette risposta e che lo ha portato ad un momento molto importante.

Tutte le informazioni sul grande artista, a cominciare dalla vita professionale e dalla vita privata, i dettagli e le curiosità legate all’intenso percorso di Bollani.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Iva Zanicchi, dalla musica alla politica: la vita di un’artista poliedrica

Stefano Bollani chi è: età, altezza, peso, data e luogo di nascita, biografia

Stefano Bollani, quella lettera inviata da bambino al suo mito
S. Bollani (fonte foto: GettyImages)
  • Nome e Cognome: Stefano Bollani;
  • Altezza: ignoto;
  • Peso: ignoto;
  • Data di Nascita: 5 dicembre 1972;
  • Età: 48 anni;
  • Luogo di Nascita: Milano.

Il compositore, pianista, cantante, scrittore, attore, umorista e showman Stefano Bollani nasce a Milano, il 5 dicembre del 1972 ed ha dunque, al momento, 48 anni da Roberto, papà milanese, e dalla madre veneta Maddalena.

Sua sorella invece, Manuela, nasce ad Alba, in Piemonte.

La sua famiglia gira parecchio per motivi lavorativi e dunque Stefano nella prima parte della sua vita si svolge a Firenze, dove inizia già dall’età di 6 anni a studiare pianoforte. Per quanto riguarda le sue esibizioni, queste arrivano quando Bollani ha soli 15 anni.

Nel 1993 arriva il diploma al Conservatorio Cherubini, quindi è per un po’ turnista nella dimensione dopo con Raf e Jovanotti e fa parte del gruppo La Forma insieme anche a Irene Grandi e Marco Parente.

Negli anni ’90 comincia ad affermarsi nel mondo del Jazz. In seguito all’incontro con Enrico Rava, con cui collabora a lungo, tiene tantissimi concerti in giro per il mondo ed è autore di svariati album.

Parallelamente, non si contano le collaborazioni con grandi jazzisti del calibro di Paolo Fresu, Roberto Gatto, Lee Konitz, per citarne alcuni.

Stefano Bollani e le lettera a Renato Carosone: l’amore per Napoli lo porta alla cittadinanza onoraria

Stefano Bollani, quella lettera inviata da bambino al suo mito
S. Bollani (fonte foto: Instagram, @ stefano_bollani) – Renato Carosone (fonte foto: YouTube)

Non tutti sanno che Stefano ha ricevuto dal sindaco di Napoli Luigi De Magistris un importante riconoscimento, ovvero la cittadinanza onoraria della città.

Una decisione che arrivata avendo ascoltato le tante richieste da parte dei napoletani che hanno spinto affinché venisse inseguita tale strada e fosse riconosciuta all’artista tale onorificenza.

Un rapporto, quello tra il grande artista e la città partenopea, molto profondo ed intenso, che parte da lontano e che è ben inciso nel cuore di Stefano.

Tale legame inizia a crescere quando Bollani aveva soli 11 anni, e decise di inviare una lettera a Renato Carosone, il suo grande mito nonché “modello“.

Insieme alla lettera, l’allora bimbo che già mostrava un incredibile talento, inviò anche una cassetta con la registrazione delle canzoni di Carosone, cantante e suonate proprio da Stefano.

Come spiega nell’intervista rilasciata a Repubblica: “Era il 1983, un’ora e mezza di concerto di questo bambino che cantava in napoletano”.

A rendere possibile quella comunicazione fu il suo papà che riuscì a trovare l’indirizzo della casa discografica.

Ciò che Stefano proprio non si aspettava invece si realizzò. Renato Carosone infatti gli rispose con gentilezza, come lo stesso Stefano ricorda: “Qualsiasi cosa tu voglia fare nel campo della musica, studia il blues che è alla base di tutto”.

Stefano Bollani, quella lettera inviata da bambino al suo mito
Stefano Bollani cittadinanza onoraria Napoli (Fonte foto: Instagram, @ stefano_bollani)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stefano Bollani (@stefano_bollani)

La carriera di Stefano Bollani: dischi, album, televisione, teatro, premi

Stefano Bollani, quella lettera inviata da bambino al suo mito
S. Bollani (fonte foto: YouTube, Rai)

È una carriera fantastica, lunghissima e piena di successi, traguardi raggiunti ed enormi soddisfazioni, quella che contraddistingue il percorso artistico di Bollani, che è riuscito a fare del suo talento e della sua arte il suo lavoro.

Musicista affermato che ha collaborato con artisti dal grandissimo spessore, vanta una discografia lunghissima fatta di album in studio, dal vivo, raccolte, colonne sonore, compilation e molte altre ancora.

Per citarne solo alcuni dei suoi grandi e tanti progetti realizzati, si ricorda in ordine sparso qualcuno dei suoi lavori nelle diverse tipologie:

  • Gnòsi della fànfole
  • Abbassa la tua radio
  • Ma l’amore no
  • Mi ritorno in mente
  • I visionari
  • BollaniCarioca
  • Stone in the Water
  • Arrivano gli alieni
  • Napoli trip
  • Gente in cerca di nuvole
  • Il Dottor Djembe live
  • Live from Mars
  • Come fiori nel mare
  • Sette veli intorno al mare
  • Luigi Tenco. Inediti
  • Wind Music Awards 2011
  • Come vinsi la guerra

Questi sono solo poche delle innumerevoli e preziosi attività svolte nella sua carriera da Stefano, il cui percorso artistico svolto ad un incredibile livello è davvero importantissimo e variegato; non vanno dimenticate inoltre i libri, gli audiolibri e i libri-cd, l’attività teatrale, quella in radio, le composizioni sinfoniche e molto altro ancora.

Bollani in televisione: da Renzo Arbore a Via dei Matti numero zero

Concerti in giro per il mondo, collaborazioni con tantissimi ed importantissimi volti della musica, svariati progetti che hanno dimostrato nel corso del tempo il suo talento poliedrico: Stefano Bollani è anche, tra le altre cose, un volto televisivo molto amato.

In molti lo ricorderanno come ospite fisso insieme a Renzo Arbore nella trasmissione Meno siamo meglio stiamo, su Rai 1, ma è anche stato ideatore, autore e conduttore di Sostiene Bollani con Caterina Guzzanti.

Nel 2016 arriva L’importante è avere un piano, in seconda serata su Rai 1, con tanti ospiti e musica dal vivo, ma Stefano fa la sua apparizione anche in Danza con me di Roberto Bolle.


A partire dal 15 marzo 2021, il suo ritorno in tv è su rai 3 con sua moglie Valentina Cenni e il programma da loro condotto “Via dei matti numero zero”, in una location che è come una casa immaginaria e piena di musica.

Un appuntamento fisso dal lunedì al venerdì dove si canta, si approfondiscono temi inerenti alla musica e alla sua magia, aneddoti e racconti di vita.

Un’analisi importante e preziosa di tutto ciò che è musica, ma nello stile leggero ed ironico, intelligente, che ha contraddistinto la carriera di Bollani.

Il tutto condiviso da Stefano e Valentina con grandi ospiti dal calibro di Francesco De Gregori, Edoardo Bennato, Neri Marcorè, Marisa Laurito e molti altri ancora.

Stefano Bollani vita privata: l’ex moglie Petra Magoni, la moglie Valentina Cenni, figli

Stefano Bollani, quella lettera inviata da bambino al suo mito
S. Bollani e Valentina Cenni (fonte foto: Instagram, @ stefano_bollani)

Quando si parla di un personaggio di tale fama e spessore, è comprensibile che da parte del pubblico nasca tanta curiosità sui dettagli inerenti non soltanto alla vita professionale, ma anche alla vita privata dell’artista.

Proprio rispetto a quest’ultima, si sa che Stefano è stato in precedenza sposato per alcuni anni con la nota attrice e cantante Petra Magoni.

La coppia si conobbe, pare, ad un concerto di Irene grandi, e dal loro matrimonio sono nati i loro due figli, Leone e Frida. Importante è stata anche la loro collaborazione artistica.

Successivamente, in seguito alla fine del loro legame, Bollani dopo la separazione ha sposato l’attrice Valentina Cenni, con cui condivide il programma “Via dei matti numero zero”.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Bianca Guaccero lascia senza parole: l’omaggio al grande della musica

Stefano Bollani Instagram, l’artista seguitissimo sui social

Una popolarità ed un successo davvero incredibili per Stefano, che si traducono in un grande seguito anche sulle piattaforme social, dove costanti sono i messaggi di affetto e di stima che riceva da parte dei fan e follower.

Basti pensare ad Instagram dove, al momento, conta su circa 36,5 mila follower.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stefano Bollani (@stefano_bollani)