Home Musica Sanremo 2021, I Pooh sono furiosi: “E’ stato orrendo, potevano farlo”

Sanremo 2021, I Pooh sono furiosi: “E’ stato orrendo, potevano farlo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:45

Sanremo 2021, i Pooh sono furiosi, Red Canzian spiega tutto all’Adnkronos: “E’ stata una cosa orrenda, onorati solo quando serve”.

pooh sanremo 2021
Pooh, Sanremo

Sanremo 2021, i Pooh amareggiati per quanto accaduto, Red Canzian ha dichiarato tutta la sua frustrazione all’Adnkronos: “Il tempo si poteva trovare”.

Che cos’è successo? Ieri sera si è conclusa la kermesse canora, con la puntata finale che si è protratta ben oltre l’orario previsto per la sua fine.

Durante l’ultima serata era previsto, tra i vari interventi e le varie esibizioni, anche un omaggio a Stefano D’Orazio, il batterista e paroliere dei Pooh scomparso lo scorso 6 Novembre a Roma. Purtroppo il momento dedicato al compianto artista è saltato dalla scaletta e oggi sono arrivate le reazioni dei suoi amici e compagni.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE -> Sanremo 2021, le gaffe più eclatanti del Festival

Sanremo 2021, i Pooh furiosi: “E’ stato orrendo”

sanremo 2021 pooh
Stefano D’Orazio

Non è tardata ad arrivare la reazione di Red Canzian, storico cantante e compositore del gruppo che ha dichiarato tutta la sua indignazione per il mancato omaggio al compianto amico e compagno.

Il cantante ha dichiarato all’Adnkronos tutta la sua rabbia: E’ stata una cosa orrenda, davvero brutta, ci siamo rimasti tutti molto male – ha chiosato l’uomo – credo che Stefano D’Orazio meritasse quel ricordo, il tempo si poteva trovare“.

Durante la serata, infatti, era previsto che Amadeus e Fiorello cantassero insieme “Uomini soli“, ricordando D’Orazio che ha composto molti successi dei Pooh. Questo momento non c’è mai stato durante la finale di Sanremo e questa mancanza ha scatenato le ire dei suoi ex compagni.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE -> Sanremo 2021, i momenti memorabili della kermesse

Canzian si è detto totalmente amareggiato dal fatto, tanto da lasciarsi andare a parole dure nei confronti della kermesse: “Avrebbero potuto anche saltare gli ultimi in classifica – ha detto pre provocazione il cantante – penso che Stefano in 50 anni abbia dato tanto…non si può essere onorati solo quando serve“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Roby Facchinetti (@robyfacchinetti)

Un attacco duro quello del membro dei Pooh, a cui hanno atto eco le dichiarazioni di Roby Facchinetti, anche lui amareggiato dall’accaduto, che ha scritto un lungo post su Instagram per parlare dell’accaduto. D’Orazio è morto il 6 novembre del 2020 a Roma, mentre era ricoverato al Policlinico Gemelli. L’uomo era già gravemente malato e se n’è andato quando ha contratto il Covid.