Home Personaggi J.K. Rowling umiliata, un obbligo assurdo e inconcepibile

J.K. Rowling umiliata, un obbligo assurdo e inconcepibile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:23
CONDIVIDI

J.K. Rowling, la storia della sua vita è realmente assurda. La conoscete? Scopriamo insieme cosa si cela dietro la famosa scrittrice. 

Questa sera su Canale 5 verrà trasmesso il film “Animali Fantastici e dove trovarli”, diretto da David Yates. Nei panni del magizoologo Newt Scamander troviamo l’attore premio Oscar Eddie Redmayne, accanto alla star di Hollywood vediamo: Katherine Waterston, Alison Sudol, Dan Fogler, Colin Farrel, Ezra Miller, Samantha Morton, Jon Voight. La pellicola è sceneggiata da J.K. Rowling. Quest’ultima è famosa per aver scritto tutta la saga di Harry Potter. Ma sapete come si chiama realmente e cosa si cela nella sua vita? Una storia assurda.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI >>> Harry Potter, l’attore rimane paralizzato: la tragedia che sconvolse il cinema

J.K. Rowling, costretta a dire il falso: evento assurdo

J.K. Rowling (GettyImages)
J.K. Rowling (GettyImages)

La scrittrice inglese J.K. Rowling è conosciuta in tutto il mondo per aver scritto la saga di Harry Potter. La donna ha avuto un successo mondiale, i libri di Harry Potter sono stati tradotti in più di 70 lingue e hanno venduto più di 450 milioni di copie in tutto il mondo. Ma prima di avere questo successo stellare ha dovuto oltrepassare dei momenti molto difficili. Ai tempi della Rowling una scrittrice femmina non era vista di buon occhio, infatti pubblicò la saga di Harry Potter sotto uno pseudonimo.

L’editore le consigliò di utilizzare solo un’iniziale per dare l’impressione che il libro fosse stato scritto da un uomo, così da non allontanare i lettori. J. dunque sta per Joanne, il suo vero nome, e K sta per Kathleen, il nome della nonna paterna. Rowling ha raccontato di aver avuto per la prima volta l’idea di Harry Potter mentre viaggiava su un treno. Scriveva già da quando aveva sei anni (Rabbit è il suo primo libro), così mentre era in direzione Londra, iniziò a buttare giù qualcosina.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI >>> Harry Potter diventa una serie tv: il progetto della piattaforma streaming

Quando la sua penna finì di funzionare rimase seduta a pensare per quattro ore, e così le spuntarono in testa mille dettagli sul ragazzino occhialuto. Mai le era capitato di essere sin dall’inizio molto entusiasta per il suo lavoro. Rowling cominciò a scrivere Harry Potter e la pietra filosofale, il primo libro della serie, quella sera stessa.