Home Personaggi Massimo Ranieri, restroscena sul suo passato: cosa faceva prima di diventare famoso?

Massimo Ranieri, restroscena sul suo passato: cosa faceva prima di diventare famoso?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:20
CONDIVIDI

Un retroscena davvero importante riguarda il passato di Massimo Ranieri. Ma che cosa è successo e di che cosa si tratta? I dettagli.

massimo renieri

Massimo Ranieri sarà grande protagonista del sabato di Rai Uno. Infatti il cantante sarà tra gli ospiti del format e dello show ‘A grande richiesta’, che oggi vivrà il suo primo episodio, chiamato ‘Parlami d’amore‘. Un qualcosa che, come si capisce fin troppo ben dal nome, sarà dedicato all’amore, proprio nella serata che precede San Valentino. Alla conduzione ci saranno Paolo Conticini e Veronica Pivetti.

Ma ecco che,quando si parla del napoletano, sono davvero tanti gli aneddoti che vengono in mente. Un retroscena però è a dir poco particolare. Ma di che cosa si tratta? Giusto raccontare nel dettaglio.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Massimo Ranieri, quella corsa in ospedale per il cantante

Massimo Ranieri, il passato non si dimentica: ecco un importante dettaglio

Non vi è alcun riferimento in questo caso a sua moglie Franca Sebastiani. Il tuffo nel passato è ancor più consistente e importante. Sicuramente per lui, ancor prima del successo, per lui la vita non è stata tutta rose e fiori. Infatti, prima di diventare un cantante e di essere famoso, il buon Massimo si è ritrovato a fare davvero tantissimi lavori.

Tanto impegno e tanti sacrifici: potrebbe essere riassunto così un periodo della sua vita. Massimo, stando a quanto riportato da ‘Solo Gossip’, viveva in una casa poverissima formata da un solo vano al quinto piano. Si guadagnava da vivere in vario modo e da bambino venica costretto dai più grandi a cantare per i turisti. Insomma, una gavetta pesante e davvero molto particolare.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Cristiana Calone figlia Massimo Ranieri, cosa si sa sul loro rapporto?

Un episodio però è davvero mooto particolaere e tutto da raccontare. A farlo è stato lo stesso Ranieri: “La mia voce piaceva tanto alla gente e ogni giorno raggranellavo tanti spiccioli mettendola in mostra. A me ne toccava una parte. Poi sono finito in un bar e anche lì cantavo per i clienti”. Insomma, il suo talento è stato ben chiaro fin da subito. Ma prima di scalare alcune vette la polvere da mangiare è stata davvero tanta. Forse anche troppa.