Home Musica Britney Spears, la fine di un incubo: il peggio è passato

Britney Spears, la fine di un incubo: il peggio è passato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:20
CONDIVIDI

Britney Spears può finalmente tornare a sorridere dopo tanto tempo: il suo incubo può considerarsi finito. Ecco che cos’è successo.

britney spears

La vita di Britney Spears si coniuga perfettamente con la narrazione di un film dai numerosi risvolti. Regina indiscussa lo è stata sui palchi di tutto il mondo e nelle classifiche di ascolti e di vendite diventando postar di rilevanza mondiale.

L’ultima vicenda è quella legata alla prima udienza del tribunale arrivata ieri. Notizia recentissima è infatti quella relativa alla decisione del giudice Brenda Penny della Corte superiore di Los Angeles  che ha stabilito che James Spears, il padre della nota artista, e una società fiduciaria finanziaria di recente nomina dovranno lavorare insieme per sviluppare un piano di investimenti a beneficio della cantante.

L’ennesimo capitolo di un rapporto assolutamente caotico e spesso caustico tra la Spears è il padre. Il caos relativo all’ultima vicenda mediatica è fomentato la scorsa estate quando, dopo che il padre aveva abdicato nel ruolo di tutore legale della figlia e dei suoi beni per via di una malattia, proprio James Spears decide di riprendersi quel posto che gli spetta ma senza più la consensualità della figlia.

Nel frattempo, fuori le aule di tribunale, si muoveva anche la protesta della fanbase dell’artista sempre seguitissima.Nei giorni scorsi, infatti,  andava onda sulla piattaforma streaming Hulu e sul FX il documentario del New York Times: Framing Britney Spears, dove protagonisti erano una serie di fan e attivisti che sostengono la versione di un complotto montato dalle forze giuridiche del tribunale di successione nei confronti della Spears sotto vincoli legali e contro la sua volontà, protestando sotto la bandiera dell’ashtag #FreeBritney, diventando nuovamente virale in rete.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da #FreeBritney (@freebritneymovement)


Le prossime puntate della contorta vicenda verranno scritte il 17 Marzo e il 25 Aprile in occasione delle prossime date d’udienza.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE>> BRITNEY SPEARS, IL SUO DRAMMA HA CONQUISTATO HOLLYWOOD

Britney Spears vince in tribunale: la fine di un incubo

Tante sfumature in contrasto di una stessa variopinta esistenza. Una vita sempre sul sottile file tra l’immortalità di una icona moderna che ha avuto impatto su molta della cultura pop contemporanea e le difficoltà di una travagliata vita privata.

PER APPROFONDIRE>> BRITNEY SPEARS, PRONTA PER L’ADDIO? UNA DECISIONE IMPORTANTE

La lunga vicenda giuridica di Britney Spears ha la sua genesi nel lontano 2008, dopo una serie di numerosi problemi legati ai primi ricoveri in cliniche riabilitative e culminate con l’iconica foto dalla testa rasata, proprio quell’anno viene ricoverata nel reparto psichiatrico del Ronald Reagan UCLA Medical Center con codice 5150 per Trattamento sanitario obbligatorio (TSO). Dopo aver perso l’affidamento dei figli affidati all’ex marito Kevin Federline viene a sua volta, una volta dimessa dal ricovero, affidata dai giudici al padre Jamie Spears e il procuratore Andrew Wallet, dando loro il completo controllo dei suoi beni che diventano a tutti gli effetti i suoi tutori.