Home Televisione Mistery Channel, ESCLUSIVA Gianluca Atzori e Andrea Gioia Lomoro: “In tv non...

Mistery Channel, ESCLUSIVA Gianluca Atzori e Andrea Gioia Lomoro: “In tv non c’è nulla di simile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:48
CONDIVIDI

Oggi, su Telelazionord, ci sarà la prima puntata di ‘Mistery Channel’. A parlarne ai nostri microfoni Gianluca Atzori e Andrea Gioia Lomoro.

mistery channel

Oggi su Telelazionord ci sarà l’appuntamento con la prima puntata di ‘Mistery Channel’. Il programma che, come si capisce e si intuisce già dal titolo, si occuperà e tratterà della tematica del mistero, in tutte le sue molteplici sfaccettature. Per capire qualcosa in più su questo format tutto nuovo e tutto da scoprire, abbiamo contattato Gianluca Atzori, da anni in prima linea sulle indagini e le ricerche legate al paranormale, e Andrea Gioia Lomoro, regista. “Ci siamo sempre occupati di mistero, ma in ambiti diversi. Ci conoscevamo, ma Gianluca un giorno  mi ha proposto quest’idea“,ha esordito proprio quest’ultimo.

LEGGI ANCHE >>> Pensieri sciolti il blog cartaceo, ESCLUSIVA: intervista a Giulia D’Antona

Mistery Channel, ESCLUSIVA Gianluca Atzori e Andrea Gioia Lomoro: “Vi raccontiamo il nostro progetto”

mistery channel

“Andrea è la persona migliore per fare questo percorso. L‘idea è stata quella di creare un contenitore vero e proprio dove il mistero vien trattato in maniera differente. Tutto è nato così. Le intuizioni sono venute in modo automatico e abbiamo iniziato a lavorare subito“, ha spiegato Atzori. I due hanno poi voluto sottolineare che in contenuti che andranno  in onda sono molto differenti tra loro. “Vogliamo comunque ringraziare anche tutti gli altri nostri collaboratori: Loredana Voiescu, Monia Quaglieri, Vincenzo Tufano e Benito Raimondi“. Tra l’altro va detto, che come hanno raccontato i due, ‘Mistery Channel’ sarebbe dovuto partire a febbraio, ma il tutto è stato anticipato di un mese. Qual è stato il  motivo di questa decisione? “Pensiamo che tutto sia legato al fatto che non esiste un qualcosa di simile. Questo è quello che manca al panorama televisivo. Alle tv è piaciuto il nostro prodotto, in quanto curato in maniera estremamente professionale. E questo ovviamente non può che farci piacere”.

LEGGI ANCHE >>> Le Iene Show, Silvia Botticelli ESCLUSIVA: “Punto tutto sull’ironia”

Dando uno sguardo ai canali social del programma, colpisce in primis il logo. Gianluca e Andrea hanno voluto spiegare come questo sia nato dall’obiettivo di voler dare un messaggio diretto e che colpisce direttamente il pubblico. “Sicuramente la m è la m di mistero. Insomma, è un po’ come se fosse un marchio di un grosso prodotto. Volevamo identificare il tutto con una lettera. E poi ci sono quella luce e quel cerchio che danno quel qualcosa in  più. Vedremo comunque se cambierà e se avrà delle migliorie, che saranno più professionali”, hanno ribadito i due. Il regista ha poi analizzato quanto sia diverso il suo mestiere in un programma di questo tipo: “Possiamo dire che si tratta di una regia attiva. Infatti molto spesso mi affianco a Gianluca. Mi metto al servizio del prodotto, con la mia disponibilità e il mio modo di essere. Non più solo dietro, ma anche davanti alla camera: questo è un modo per entrare in scena e per intervenire anche io. Sicuramente è questa la grande differenza“.

Infine Gianluca Atzori ha detto come uno dei principali obiettivi di  ‘Mistery Channel’ sia quello di suscitare curiosità nel telespettatore: “Vogliamo catturare il pubblico in tutte le maniere. Affrontiamo l’argomento del mistero con serietà, perché è una tematica che va valorizzata e non irrisa“. Andrea Gioia Lomoro poi sottolinea come il mistero può essere anche ignoranza o  mancanza di soluzione a un enigma. Insomma, non vi è alcun dubbio sul fatto che per i due questo è comunque solo un punto di partenza. “Perché il punto d’arrivo non esiste, soprattutto per chi fa ricerca. Vogliamo raccontare la verità e non fare fake. Questo è il nostro cammino, che non vede una fine, ma una meta. Gli obiettivi sono  tanti e continuiamo a lavorare insieme, orgogliosi e certi che stiamo dando il massimo. Questa per noi non è solo tv”, hanno concluso i due.