Home Cinema Hayao Miyazaki, il re dell’animazione orientale compie 80 anni

Hayao Miyazaki, il re dell’animazione orientale compie 80 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:49
CONDIVIDI

Hayao Miyazaki è il re indiscusso dell’animazione orientale. Oggi, 5 gennaio, compie 81 anni e riceve auguri da parte di tutto il cinema.

Hayao Miyazaki
Hayao Miyazaki (Getty Images)

Nato a Tokyo il 5 gennaio del 1941 ha iniziato la sua carriera come animatore. Sicuramente il punto di svolta è arrivato nel 1985 quando il grandissimo artista ha fondato lo Studio Ghibli, uno studio cinematografico realizzato con l’aiuto del suo maestro Isao Takahata che ha realizzato capolavori incredibili nella sua storia. Di certo è stato uno degli artisti più influenti del secolo scorso e ancora oggi a 80 anni rimane maestro per una nuova generazione di ragazzi emergenti.

Hayao Miyazaki, il suo percorso di crescita

Arsenio Lupin
Lupin, l’incorreggibile Lupin

Hayao Miyazaki, dietro la macchina da presa, esordisce nel 1971 quando lavora a Le avventure di Lupin III. Il ladro più famoso del mondo diventa anche protagonista del suo primo lungometraggio del 1979 Lupin III Il castello di Cagliostro. Tra le sue opere troviamo anche altri cartoni animati molto amati come Conan il ragazzo del futuro e Il fiuto di Sherlock Holmes lavorando precedentemente alle animazioni di Heidi.

Torniamo però ai lungometraggi. Nel 1984 esce lo strepitoso Nausicaa della valle del vento che ha regalato un grandissimo successo all’artista soprattutto all’estero. In Italia a dire il vero l’abbiamo capito tardi il suo talento nel 2001 e nel 2004 quando sono usciti prima La città incantata e poi Il castello errante di Howl. Precedentemente lo abbiamo visto realizzare grandi opere che solo successivamente sono approdati al cinema come Il mio vicino Totoro e Porco Rosso. Tra le animazioni curate nel tempo abbiamo trovato serie molto importanti come Ali Babà e i 40 ladroni, Sam il ragazzo del west, Rascal il mio amico orsetto e molti altri ancora.