Home Cinema Forrest Gump, quella scena ispirata ad una storia vera

Forrest Gump, quella scena ispirata ad una storia vera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:00

Forrest Gump, il celebre film del 1994 diretto da Robert Zemeckis, ha commosso tutti, ma in pochi sanno la storia vera della scena iconica del film.

Tom Hanks

Forrest Gump questa sera sarà in onda in prima serata su Italia 1. La celebre pellicola vede nel cast Tom Hanks, la sua mirabile interpretazione di Forrest, un ragazzo con una capacità cognitiva inferiore alla media, gli è valsa la vittoria di un Oscar. Infatti il film ha ricevuto tantissimi riconoscimenti, tra questi: Miglior film, Miglior regia, Miglior attore protagonista, Miglior sceneggiatura non originale, Miglior montaggio, Miglior effetti speciali. Ovviamente non sono mancate la nomination a tutti gli altri reparti. Un film che ha fatto commuovere tutti grazie alla delicatezza del racconto. Scopriamo insieme la storia vera della celebre scena della corsa.

LEGGI ANCHE —> Tom Hanks dal cuore d’oro: gesto bellissimo per un bambino

Forrest Gump, la sua corsa è ispirata ad una storia vera

Tom Hanks

La famosa scena della corsa trae le sue origini nel lontano 1982, ben dodici anni prima dell’uscita del film. Protagonista della storia vera è Louis Michael Figueroa, all’epoca sedicenne, che per beneficenza, per sostenere la American Cancer Society, corse dal New Jersey fino a San Francisco. Il sedicenne ha ispirato anche la battuta di Forrest, quando spiega come si comporta durante la corsa: “Metto un piede davanti all’altro, tutto qui. Quando sono stanco, dormo. Quando ho fame, mangio. Quando devo andare in bagno, vado.” Ma le coincidenza non finiscono qui. Avete mai visto il fratello di Tom Hanks? Sapete che fa nella vita?

LEGGI ANCHE —> Tom Hanks quasi irriconoscibile in diretta al Saturday Night Live

Un altro aspetto molto curioso riguarda proprio il fratello del protagonista. Ebbene, in molte sequenze in cui corre, Tom Hanks ebbe come controfigura il proprio fratello minore, Jim Hanks, noto anche per essere il suo sosia vocale nei panni di Woody di Toy Story.